/ Politica

Politica | 14 maggio 2021, 09:37

Appendino:"Mi sarei ricandidata se non ci fossero stati i processi"

Sulle Comunali:"Nel momento in cui il Pd ha deciso di convocare le Primarie ha deciso di andare da solo: credo sia stata una stagione persa per la città"

Appendino:"Mi sarei ricandidata se non ci fossero stati i processi"

Chiara Appendino si sarebbe ricandidata a sindaca di Torino se non stata coinvolta nelle vicende giudiziarie di Piazza San Carlo e Ream. A chiarirlo è la stessa prima cittadina, che questa mattina è stata intervenuta sul tema ad Agorà Rai 3. “Per via delle questioni giudiziarie – ha spiegato - ho scelto mesi fa di non ricandidarmi, non per questioni legate all'attività del sindaco: se non ci fossero state, avrei scelto di continuare con il percorso. Mi sembra giusto giusto, dopo 5 anni, portare avanti quello che si è iniziato a fare".

Durante la trasmissione la prima cittadina è nuovamente intervenuta sull’ipotesi di alleanza giallorossa per la amministrative: ”Io ritenevo che, insieme alle forze che hanno appoggiato fino all’ultimo il Conte bis, valesse la pena costruire un percorso innovativo per Torino, alla luce del fatto che non ci fosse neanche la mia candidatura in campo. Nel momento in cui il Pd ha deciso di convocare le Primarie ha deciso di andare da solo: credo sia stata una stagione persa per la città”.

E sempre in ottica Comunali, Appendino negli scorsi giorni ha detto che il M5S non avrebbe mai appoggiato i dem al ballottaggio:”Il mio non è un capriccio: se non ci sono le condizioni per costruire un’alleanza a 3-4 mesi dalle elezioni, come è possibile farlo in dieci giorni? Così si prendono in giro gli elettori, che devono credere nel progetto”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium