/ Attualità

Attualità | 19 maggio 2021, 10:32

La chiesa evangelica di Beinasco festeggia i suoi primi 50 anni con un evento online: ospite l'ex juventino Legrottaglie

L'ex difensore bianconero da anni fa parte dell'associazione 'Atleti di Cristo' ed è impegnato nella attività pastorali

La chiesa evangelica di Beinasco festeggia i suoi primi 50 anni con un evento online: ospite l'ex juventino Legrottaglie

Da 50 anni a Beinasco esiste una chiesa evangelica che ospita ogni settimana più di 350 fedeli. Una realtà cittadina storica, che in un anno “atipico” come questo ha deciso di celebrare questo importante anniversario con una campagna di comunicazione che culminerà in un evento online, venerdì 21 maggio alle ore 21.

L'ospite d'onore sarà Nicola Legrottaglie, ex difensore di Juve e Milan, che ai tempi del Chievo arrivò anche a vestire la maglia azzurra, che negli ultimi anni della sua carriera era entrato a far parte dell'associazione 'Atleti di Cristo', che lo vede ancora oggi impegnato a fianco delle attività pastorali evangeliche, dopo la sua scelta a favore della religione fatta nell'estate del 2006, proprio mentre la nazionale si laureava campione del Mondo a Berlino.

In queste settimane i volontari della chiesa evangelica hanno tappezzato Beinasco di locandine e manifesti che raccontano di una chiesa dove l’unica regola è “essere sé stessi”, e ci mettono la faccia in una campagna video, dove raccontano le loro storie. Percorsi diversi, vite che all’apparenza sembrano opposte, ma che hanno in comune una profonda fede. Storie di immigrazione e integrazione, di carriere scintillanti e di famiglie devastate da lutti e malattie; un mosaico di esperienze diverse per raccontare un unico messaggio aperto e inclusivo: la chiesa è per tutti!

Uno sportello di ascolto, un’attività di raccolta alimentare e sostegno alle famiglie in difficoltà economica, protagonista di tante altre piccole iniziative. Un modo di “dimostrare praticamente l’amore di Gesù”, secondo il pastore Silvano Bianco, riconosciuto anche dalle autorità cittadine, che da anni lavorano insieme alla chiesa sul territorio e che saranno presenti – rappresentate dalla Commissaria Prefettizia Giovanna Vilasi – anche all’evento digitale del 21 maggio. “Questa non è una celebrazione, ma un modo per ribadire perché la chiesa esiste nel mondo, e perché qui a Beinasco va avanti da 50 anni”, ha spiegato Bianco.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium