/ Attualità

Attualità | 02 giugno 2021, 19:33

Alla Tesoriera torna l'estate di Evergreen Fest con Daria Bignardi, Vladimir Luxuria, Levante e il prof. Di Perri

La rassegna organizzata da Tedacà si svilupperà su 52 serate e coinvolgerà 278 artisti. Tra gli ospiti anche Pietro Bartolo, i Neri per Caso, Anna Mazzamauro e Chadia Rodriguez

(foto di Emanuele Basile e Claudio Sforza)

Alla Tesoriera torna l'estate di Evergreen Fest

C'è fermento, in città, per l'estate che sta per arrivare. Il pessimismo dovuto alle varie ondate del Covid sta lasciando spazio a un graduale risveglio soprattutto grazie al fitto di calendario di eventi all'aperto che andranno a colorare Torino. Tra questi, ce n'è uno che sta entrando sempre di più nel cuore della gente: stiamo parlando di Evergreen Fest che, anche per quest'anno, proporrà un ricchissimo tabellone culturale ospitato nella suggestiva cornice del parco della Tesoriera

Levante, Bignardi, Luxuria, Di Perri e molti altri ospiti 

I numeri sono, come al solito, da capogiro: le 52 serate della rassegna (dal 4 giugno al 25 lugliondr) saranno in grado di accogliere 278 artisti suddivisi in 68 spettacoli (di cui 7 per bambini e famiglie), 5 concerti di musica classica e oltre 100 ore di laboratorio. Tanti, e di grande livello, anche gli ospiti tra concerti, spettacoli, incontri, presentazioni di libri e progetti, proiezioni di film e moltissimo altro ancora.

Su tutti spiccano (in ordine cronologico) la giornalista e scrittrice Daria Bignardi (talk di martedì 8 giugno), la direttrice del Lovers Film Festival Vladimir Luxuria (talk di giovedì 10 giugno e giovedì 15 luglio), la cantautrice Levante (talk di lunedì 14 giugno), il medico e attivista per i diritti umani Pietro Bartolo (talk di venerdì 18 giugno), la band dei Neri per Caso (concerto di venerdì 25 giugno), l'infettivologo torinese Giovanni Di Perri (serata dedicata alle vittime del Covid domenica 4 luglio), l'attrice Anna Mazzamauro (talk di mercoledì 14 luglio) e la rapper Chadia Rodriguez (concerto di venerdì 16 luglio).

Il direttore artistico Schinocca: “Percorso di riavvicinamento del pubblico verso la cultura”

Per Tedacà si tratta dell'ennesima rinascita dopo le difficoltà vissute da tutto il comparto artistico durante i mesi di chiusura: “Abbiamo pensato a Evergreen Fest - ammette il direttore artistico Simone Schinocca - come a un percorso di riavvicinamento del pubblico verso la cultura, così da superare la diffidenza generata da questo secondo periodo pandemico. Quindi il nostro obiettivo è accompagnare artisti, spettatori e associazioni che si occupano di bene comune a incontrarsi nuovamente: abbiamo pensato ad un festival per tutti, con proposte molto trasversali che possano spaziare dal teatro alla danza, dal pop alla musica classica, con grande attenzione a temi e dibattiti attuali del nostro tempo. Con il Festival, vogliamo anche fornire sostegno al nostro comparto artistico, martoriato dalla chiusura dei luoghi deputati allo spettacolo dal vivo”. 

La prenotazione, pur non essendo obbligatoria, è consigliata in quanto gli accessi saranno contingentati e i posti a sedere nel rispetto delle normative anti Covid. Dalle 19.30, inoltre, sarà attivo il punto ristoro; tutti gli ruoli, dall'accoglienza alla cucina, saranno ricoperti da artisti.

Il calendario completo è disponibile sul sito www.evergreenfest.it.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium