/ Politica

Politica | 07 giugno 2021, 18:30

Intelligenza artificiale, la Città di Torino chiede garanzie sui fondi per il centro

Il presidente del Consiglio comunale Francesco Sicari: "Il Governo ad oggi non ha previsto alcun stanziamento per il nascente centro I3A"

Intelligenza artificiale, la Città di Torino chiede garanzie sui fondi per il centro

Intelligenza artificiale, la Città di Torino chiede garanzie sui fondi per il centro

L'unione tra i partiti, per far arrivare a Torino l'istituto d'intelligenza artificiale: è stata approvata all'unanimità una mozione che invita il Governo e Parlamento "ad intraprendere tutte le azioni necessarie affinché vengano deliberati gli stanziamenti necessari per la costituzione del Centro per l'Intelligenza Artificiale con la sua principale sede centrale di ricerca, trasferimento tecnologico e coordinamento nazionale a Torino, come già previsto".

Timore di una migrazione lontana

La paura che il centro I3A possa "migrare" lontano dal capoluogo piemontese c'è ed è testimoniata da un atto che ha messo d'accordo tutti i capigruppo.

"Il Consiglio dei Ministri del 3 settembre 2020 - ha ricordato il presidente del Consiglio comunale Francesco Sicari - aveva identificato la città di Torino come centro principale da cui far partire le azioni contenute nel Documento strategico sull'intelligenza artificiale per il nostro Paese". "Il Governo ad oggi non ha previsto alcun stanziamento per il nascente centro I3A" ha ammesso il presidente.

Magliano: "Un segnale forte"

Ecco il perché di un atto che - parola del capogruppo dei Moderati Silvio Magliano "possa dare un segnale forte per discutere sui tavoli nazionali, riconoscendo a Torino un lavoro partito da anni".

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium