/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 08 giugno 2021, 15:52

Il Politecnico inaugura le nuove Aule R: “Gli studenti sono il nostro bene più prezioso” [VIDEO e FOTO]

Sono 1.800 i posti per far studiare i ragazzi. Il rettore Saracco lancia la volata: “L’obiettivo è arrivare a 40.000 studenti entro il 2024”

nuove aule universitarie

Inaugurazione delle nuove aule "R" del Politecnico di Torino

Da area industriale dismessa a luogo di studio per i ragazzi. Sono state inaugurate questa mattine le nuove Aule R del Politecnico di Torino. Nei locali delle ex fucine, 1.800 studenti potranno studiare in un complesso moderno, ma che ha rispettato il profilo industriale.

Si spiega così la conservazione della facciata storica industriale, con a fianco la nuova costruzione accessibile grazie a un ingresso da via Paolo Borsellino 53. Gli spazi sono concepiti per un utilizzo molteplice, offrendo ai ragazzi diverse tipologie di aule e luoghi di aggregazione: 4 i blocchi destinati a sale gradonate per la didattica e le conferenze, alternate a spazi di forma irregolare caratterizzati da scorci di visuale che attraversano l’edificio e permettono di vedere porzioni delle ex Fucine.

 

Ogni blocco è in grado di ospitare due sale studio, due bagni, quattro locali tecnici, quattro sale conferenze da 300 posti e quattro aule per 150 studenti. Nonostante il traguardo raggiunto, Il Politecnico guarda già al futuro:  “Siamo partiti all’inizio del mio mandato con 34.000 studenti, ora siamo a 37.000 e l’obiettivo è 40.000” ha ammesso il rettore Guido Saracco. Si spiega così l’area che nei prossimi anni ospiterà il Learning Center e il nuovo parcheggio interrato, che consentirà di pedonalizzare l’area, con creazione di spazi alberati e verdi.

Sono molto soddisfatto, questo è un progetto ambizioso che va nella direzione indicata dal nostro piano strategico” ha proseguito il rettore. “L’ateneo sta cambiando aspetto e contribuirà al miglioramento della qualità della vita dei nostri studenti, con un impatto positivo sull’ambiente urbano circostante. Ci stiamo preparando per la tanto attesa ripartenza, che non sarà un ritorno al passato ma una modalità più moderna e dinamica di vivere l’esperienza universitaria”, ha concluso Saracco.

Le università non sono solo spazi dove si studia, ma una grande capacità di mettere risorse nel sistema economico.  L’Università con il Politecnico si sta lavorando su Tne, Mirafiori, Grugliasco: sono importanti attratto che ridisegnano le città”, ha commentato la sindaca Chiara Appendino.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium