/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2021, 14:18

Omicidio di Piossasco, proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri

Attesi gli esiti delle analisi biologiche del Ris sulla finestra danneggiata dai banditi per introdursi in casa. Per i militari si è trattato di un tentativo di rapina finito male

la villetta di Piossasco teatro dell'omicidio

Omicidio di Piossasco, proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri

Proseguono senza sosta le indagini del carabinieri sulla morte di Roberto Mottura, l'architetto di 49 anni ucciso dai ladri che aveva sorpreso nella sua villetta di Piossasco.

Attesi gli esiti della analisi commissionate al Ris

Un lavoro imponente, capillare, basato sull'analisi delle celle telefoniche della zona e sui filmati, centinaia di ore, delle telecamere di sicurezza - pubbliche e private - di Piossasco e dei comuni limitrofi. Attesi anche gli esiti delle analisi biologiche del Ris sulla finestra danneggiata dai banditi per introdursi in casa.

L'autopsia eseguita ieri dal medico legale Roberto Testi ha confermato che ad uccidere l'architetto è stato un solo proiettile, esploso da una pistola di piccolo calibro, che ha reciso l'arteria femorale causando una emorragia interna fatale. A breve dovrebbe arrivare il nulla osta per i funerali della vittima, persona ben voluta da tutti.

Tentativo di rapina finito male

La sola ipotesi investigativa presa in considerazione dai militari dell'Arma, al momento, è quella del tentativo di rapina finito male. Mottura, secondo la ricostruzione dei carabinieri, ha reagito al tentativo di rapina scoperto dalla moglie dopo che l'antifurto aveva iniziato a suonare.

Nel tentativo di proteggerla, si è lanciato addosso ai malviventi e uno di loro ha sparato colpendolo a morte.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium