/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2021, 13:42

Installazione "artistica" o forma di degrado? In Borgo Filadelfia le bottiglie si differenziano sopra i cancelli del cantiere

Da settimane ormai all'angolo tra via Tunisi e corso Sebastopoli decine di birre hanno terminato la loro "funzione" sul contorno del cantiere dove un tempo sorgeva un concessionario d'auto

Bottiglie vuote infilate su un cancello

La "performance artistica" sui cancelli del cantiere di corso Sebastopoli

Allineate con cura certosina, distanziate, alternate. Quasi perfette. Sembra un'installazione artistica, ma in realtà è solo una forma di degrado quella che - ormai da settimane - "caratterizza" la cancellata che si trova in corso Sebastopoli all'angolo con via Tunisi.

Lì, fino a qualche mese fa, sorgeva una parte dell'isolato completamente dedicato alla rivendita di autovetture che si estende anche su corso Unione Sovietica e via Arduino. Poi parte del vecchio edificio è stato demolito e ora il cantiere prosegue, in attesa di ricostruire.

Un'attesa che si protrae, a dire il vero. Ma mentre il contenuto si fa aspettare, il contenitore è diventato oggetto dell'attenzione di qualche buontempone che, brindisi dopo brindisi ha infilato lungo la cancellata che una volta delimitava il concessionario alcune decine di bottiglie di birra vuote. C'è anche una lattina di the freddo, a dire il vero, ma sono i contenitori di vetro a fare la parte del leone: marche diverse, tutte allineate spuntone dopo spuntone.

Escludendo che si tratti di una forma d'arte incompresa, di certo sembra un fenomeno di degrado piuttosto evidente. Nessuno, in queste settimane, ha messo mano alla composizione che, anzi, si è estesa. Una forma di raccolta differenziata davvero particolare, frutto di una cura e di una dedizione che sarebbero state sufficienti anche in misura minore, per raggiungere il primo contenitore di rifiuti in vetro della zona.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium