/ Politica

Politica | 28 luglio 2021, 10:20

L'associazione Marco Pannella di Torino scrive ai candidati sindaco: "Difendiamo i diritti civili e umani"

Lettera aperta di Sergio Rovasio e Mario Barbaro: "La città sia al centro di una transizione verso lo stato di diritto democratico federalista laico"

L'associazione Marco Pannella di Torino scrive ai candidati sindaco: "Difendiamo i diritti civili e umani"

Le elezioni per rinnovare il Sindaco e il Consiglio Comunale sono alle porte. L'associazione Marco Pannella di Torino e il Partito Radicale da sempre si battono per difendere lo Stato di diritto e per la promozione dei Diritti Civili e Umani.

"Torino è sempre stata una città all'avanguardia su questi temi ed è anche per questo che siamo sempre riusciti a coinvolgere esponenti politici dei diversi schieramenti e Istituzioni locali in difesa delle persone più bisognose con incontri, iniziative, dibattiti. Abbiamo promosso diverse iniziative nonviolente compresi scioperi della fame che hanno visto coinvolti molti attivisti che hanno a cuore i temi della legalità e per il rispetto di ogni persona", sottolineano Sergio Rovasio, Presidente dell'Associazione Marco Pannella di Torino (e Membro del Consiglio Generale del Partito Radicale) e Mario Barbaro, Coordinatore dell'Associazione Marco Pannella di Torino.

"Chiediamo ai Candidati Sindaci e ai candidati al Consiglio Comunale di impegnarsi da subito sui seguenti temi:

- promozione e rispetto dei diritti civili e democratici che rendano viva la Costituzione Italiana in ogni suo aspetto;

- impegno sul mondo del carcere troppo spesso abbandonato da parte della classe politica con iniziative di aiuto e di assistenza con valorizzazione e promozione dell'attività di volontariato;

- lotta alla violenza e alla delinquenza prodotte da ogni forma di proibizionismo: studio di un nuovo approccio che avvii nuove politiche di dialogo, informazione, assistenza e aiuto con anche il coinvolgimento di associazioni, organizzazioni e operatori specializzati;

- trasparenza mediante riforme quali l'anagrafe pubblica degli eletti, trasparenza delle attività concernenti i servizi pubblici e maggiore sensibilità verso i cittadini; 

- promozione e rilancio della Riforma democratica delle città metropolitane secondo lo spirito originario previsto negli anni novanta".

"Siamo disponibili ad ogni interlocuzione utile per cercare di porre la nostra città al centro di un cambiamento necessario per la transizione verso lo stato di diritto democratico federalista laico", concludono gi esponenti Radicali. "Intendiamo dare una mano e dialogare con chi vorrà farlo anche per aiutare il futuro Sindaco e il futuro Consiglio Comunale nel difficile percorso che lo attende".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium