Elezioni comune di Torino

 / Moncalieri

Moncalieri | 30 luglio 2021, 12:50

Moncalieri, a Summerland di Corte Palestro storie di ribellione, emarginazione e solitudine

Sabato 31 appuntamento con “Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne” di e con Carla Carucci, mentre domenica 1° agosto toccherà a “Che farebbe Cyrano?”, tragicommedia scritta e interpretata da Paolo Canfora e Erica Landolfi

foto di archivio

A Summerland di Corte Palestro storie di ribellione, emarginazione e solitudine

A Moncalieri ancora appuntamenti e spettacoli dal vivo nell'ambito di Summerland 2021 di Corte Palestro, il punto estivo organizzato da Santibriganti Teatro in collaborazione con Eclectica e Teatrulla e il sostegno della Città di Moncalieri in via Palestro 5. 

“Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne”, in scena sabato 31 luglio, è una realizzazione di e con Carla Carucci, coadiuvata alla regia da Ian Algie. È la storia di Rosi, una ragazza alla disperata ricerca di qualcuno da amare. Da cinque anni tenta di incontrare l’amore, ritagliando e rispondendo a centinaia di annunci sentimentali, ma con scarsi risultati. Tutto assume un aspetto surreale nel momento in cui la borsetta di Rosi inizia a parlare, dichiarando la sua segreta passione nei suoi confronti e confessandole di aver sabotato tutti i suoi appuntamenti. Gli spettatori vengono così accompagnati in un viaggio sul filo fra tragedia, follia e comicità che porterà Rosi ad un finale catartico.

Domenica 1° agosto toccherà a “Che farebbe Cyrano?”, tragicommedia scritta e interpretata da Paolo Canfora e Erica Landolfi della Compagnia Crack24, che racconta la storia di Alessandro, un uomo con un appuntamento fisso, e Anna, una paziente lungodegente di una clinica. L’incontro tra i due non è dei migliori e col tempo la situazione non sembra migliorare, soprattutto quando entra di prepotenza il motivo per cui Anna è ricoverata.

Il testo propone un teatro basato sulla parola e sulla relazione, e ci mostra, in una continua alternanza di leggerezza e tensione emotiva, le conseguenze di due solitudini, i diversi modi per affrontarle, i diversi tentativi per aiutarsi ad uscirne, ponendo l’accento sul fatto che non sempre quello che consideriamo agire per il bene di un’altra persona viene percepito e recepito come avevamo progettato.

Tutti gli appuntamenti iniziano alle 21.30. È consigliata la prenotazione, che è possibile effettuare chiamando la segreteria di Santibriganti Teatro allo 011-645740, dal lunedì al venerdì dalle 12.30 alle 16.30, o scrivendo a organizzazione@santibriganti.it

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium