/ Eventi

Eventi | 05 agosto 2021, 12:09

Juventus e non solo: c'è tanta Torino nella Champions league targata Amazon Prime Video

Insieme ai bianconeri anche Inter, Atalanta e Milan. Tra i protagonisti della "squadra" che racconterà la ex Coppa dei Campioni anche Claudio Marchisio, Luca Toni e Federico Balzaretti

la presentazione della prossima stagione di Champions con calciatori e giornalisti

La Champions league 2021-2022 andrà in onda anche su Amazon prime video

Tennis, calcio, ma adesso anche la Champions league: in Germania, ma pure in Italia. La novità, per i tifosi della Juventus e in generale per gli amanti del calcio e delle società che parteciperanno a quella che una volta si chiamava Coppa dei Campioni, si chiama Amazon. E in particolare "Prime video", che rappresenta un'ulteriore evoluzione per il colosso dell'e-commerce che adesso si apre anche a servizi sempre più ampi.

Responsabile del servizio nel suo insieme, Marco Foroni, volto e voce nota agli appassionati del calcio nazionale. "Le partite del mercoledì saranno incluse nell'abbonamento di Prime video - spiega - insieme agli altri servizi di video, musica, consegne e altro ancora. Inter, Milan, Atalanta e Juventus, come recita la classifica. Con i clienti al centro dell'attenzione dell'azienda".

Trasmissione con i crismi più avanzati della tecnologia, ma anche nomi di primissimo piano. A cominciare da Sandro Piccinini, con un grande passato in Mediaset e a tre anni dalla sua ultima telecronaca. A commentare, anche Massimo Ambrosini e un altro volto come Marco Cattaneo, che condurrà il servizio degli highlights. Ma anche Giulia Mizzoni e Alessia Tarquinio. A conferma di un forte "travaso" tra le emittenti tradizionali che fin qui hanno ospitato la Champions e il nuovo attore che ha fatto irruzione sul palcoscenico.

Tra gli altri protagonisti che faranno parte della "squadra" Amazon per l'anno sportivo che verrà ci sono anche Julio Cesar, l'ex Toro e Juve Federico Balzaretti, il torinesissimo Claudio Marchisio, Clarence SeedorfGianfranco Zola e Luca Toni, anche lui con un passato in bianconero.

Proprio la Vecchia Signora ha preso il treno europeo più prestigioso all'ultima fermata. "La Juve deve trovare una certa identità e anche per questo si spiega il ritorno di Massimiliano Allegri in panchina - dice Marchisio -. Come è già accaduto con Marcello Lippi. La rosa resta molto competitiva e di sicuro proverà a giocare una grande Champions: la musica iniziale dà sempre una carica speciale. Speriamo che si prolunghi l'onda legata a Europei, Berrettini a Wimbledon e Olimpiadi. Sarà però un anno che arriva in un momento particolare, con tanti eventi ravvicinati. Non sarà per niente semplice per nessuna delle italiane in gioco".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium