/ Cronaca

Cronaca | 19 settembre 2021, 18:36

Giovane in coma a Chivasso dopo una rissa, le telecamere incastrano otto persone: denunciati

Si tratta di ragazzi tra 20 e 27 anni sospettati di aver preso parte agli incidenti che hanno portato al grave ferimento di un coetaneo

telecamere - foto d'archivio

Giovane in coma a Chivasso dopo una rissa, otto persone 'scoperte' dalle telecamere

I carabinieri hanno denunciato otto persone tra i 20 e i 27 anni sospettate di avere preso parte alla rissa della scorsa notte a Caluso, dopo la quale un ventiseienne è rimasto gravemente ferito e adesso si trova ricoverato in coma farmacologico all'ospedale di Chivasso.

Incastrati dalle telecamere

I giovani, residenti a Nichelino, San Giusto e Palazzo Canavese, sono stati individuati grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza e ad alcune testimonianze. L'ipotesi di reato è rissa. La zuffa è scoppiata per motivi futili e probabilmente riconducibili all'abuso di bevande alcoliche. Il 26enne si sarebbe ferito scivolando e sbattendo violentemente la testa a terra.

Decisivo l'intervento dei sanitari

Il giovane è andato in arresto cardiocircolatorio ma è stato prontamente soccorso dal personale medico, che ha effettuato il massaggio cardiaco e la rianimazione con il defibrillatore. Le sue condizioni restano comunque serie.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium