/ Cronaca

Cronaca | 22 ottobre 2021, 08:52

Green Pass obbligatorio per dipendenti e consiglieri comunali: Borrini diffida l'amministrazione di Settimo

Il consigliere sostiene che si stia violando la legge europea nonchè le norme costituzionali

Il consigliere Antonio Borrini

Il consigliere Antonio Borrini

Una diffida per dire "no" all'obbligo di Green Pass. L'ha fatta il consigliere comunale Antonio Borrini, nei confronti dell'amministrazione comunale di Settimo. Lo scorso 14 ottobre ha infatti inviato una circolare, a firma del Direttore dei Servizi Generali, in cui è stato imposto il divieto di entrare in Comune ai dipendenti e consiglieri sprovvisti di Green Pass.

"La disposizione è assolutamente contraria alle norme costituzionali nonché alle leggi europee, in quanto la normativa in essa contenuta viola palesemente i diritti umani dei cittadini", recita la diffida.

Borrini fa anche riferimento alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea che sostiene che "ogni  individuo ha diritto alla propria integrità fisica e psichica. Nell'ambito della medicina e della biologia devono essere in particolare rispettati: il consenso libero e informato della persona interessata, secondo le modalità definite dalla legge".

Il consigliere sottolinea anche il fatto che il Green Pass, o meglio il vaccino, è facoltativo e non obbligatorio. 

"Chiunque impedisca l’ingresso negli edifici del Comune di Settimo Torinese a chi non sia provvisto del “green pass” sta commettendo i reati di Violenza privata", scrive ancora. 

Borrini, infine, chiede di eliminare l'obbligo di Green Pass. "Mi vedrò costretto ad agire giudizialmente in ogni sede giudiziaria per il ripristino dello stato di diritto".

Antonia Gorgoglione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium