ELEZIONI REGIONALI
 / Eventi

Eventi | 08 novembre 2021, 06:39

Oltre 31 mila visitatori ad Artissima, Bonacossa: "Fiera monumentale e sicura allo stesso tempo"

La prossima edizione di Artissima si terrà da 4 al 6 novembre 2022. Ottimo successo anche per le altre kermesse da The Others a Flashback

In foto, visitatori ad Artissima 2021

In foto, visitatori ad Artissima 2021

Sono stati 31.500 visitatori in quattro giorni i visitatori di Artissima 2021. In calo rispetto all'epoca pre-covid (nel 2019 infatti erano stati 55 mila in quattro giorni). Un calo ragionevole e in realtà calcolato, considerati anche gli ingressi contingentati e il numero volutamente più contenuto di gallerie: quest'anno sono stati 37 i paesi rappresentati da 155 gallerie, in cui 76 italiane e 79 straniere, mentre ad Artissima 2019 c'erano 43 Paesi rappresentati da 208 gallerie, di cui 49 per la prima volta in fiera, 79 italiane e 129 straniere.

"Dopo quasi due anni così complessi non speravo in un tale successo. Gli ampi corridoi hanno reso la fiera monumentale e sicura allo stesso tempo, permettendo di evitare assembramenti e di godere dell’arte in piena sicurezza. Stand bellissimi, pubblico internazionale e italiano, competente e appassionato, e vendite al di là delle più rosee aspettative. Il mercato dell’arte è davvero ripartito a Torino" commenta soddisfatta la direttrice Ilaria Bonacossa
 
Le 7 sezioni della fiera, incluse le 3 curate da board di curatori internazionali presentate ad Artissima XYZ, hanno visto l’esposizione di circa 1.500 opere.
La fiera ha ospitato oltre 450 collezionisti provenienti da 21 paesi (Australia / Austria / Belgio / Danimarca / Emirati Arabi Uniti / Francia / Germania / Gran Bretagna / Hong Kong / Iran / Italia / Principato di Monaco / Paesi Bassi / Perù / Portogallo / Romania / Russia / Spagna / Svizzera / USA / Turchia) e dato il benvenuto a quasi 5.000 VIP e 400 art professional, tra direttori di museo e curatori. A partire dai primi mesi del 2021 sono stati coinvolti più di 1.000 nuovi collezionisti. Sono state circa 20 le delegazioni di Patron museali delle più importanti istituzioni a livello mondiale in visita nei quattro giorni di fiera: Tate Patrons (Gran Bretagna), Patron Museo Pushkin (Russia), Danish Art Collector Society (Danimarca), The Cultivist (USA/Gran Bretagna), AMAMCO (Svizzera), Camden Art Center (Gran Bretagna), Amici della Triennale, Club GAMeC, Membri di Palazzo Grassi, Sostenitori del MART e Amici del MAXXI (Italia). Una dimostrazione di fiducia e rilevanza che continua ad essere accordata alla manifestazione anche in ambito internazionale.

La prossima edizione di Artissima si terrà da 4 al 6 novembre 2022, con preview il 3 novembre.

Le altre fiere

Anche le altre kermesse dell'arte contemporanea hanno dato prova di qualità e di un ricca offerta culturale durante i quattro giorni di apertura della settimana dell'arte torinese. 

Si è chiusa con successo anche la decima edizione di The Others Fair a Torino Esposizioni: “Un’edizione riuscita grazie ad un’ampia partecipazione, con un numero di visitatori che - già dalle prime ore della domenica mattina - ha superato i flussi dell’edizione 2019. Un coinvolgimento diversificato: dai collezionisti agli appassionati d’arte, fino agli addetti ai lavori e ai tanti studenti, confermando l’evento come una delle maggiori fiere che a cadenza annuale si svolgono a Torino. commentano Roberto Casiraghi e Paola Rampini, ideatori di The Others Fair. Con 56 espositori e oltre 50 ospiti la fiera ha permesso di dare spazio e visibilità alle realtà emergenti. 

Edizione con numeri in presenza in aumento rispetto al 2019 per Flashback: la fiera che si è conclusa domenica 7 novembre è arrivata a oltre 18.000 presenze. "L’edizione è andata al di là delle nostre aspettative – commentano le direttrici di Flashback Ginevra Pucci e Stefania Poddighe – La più grande soddisfazione è sicuramente stata notare lo stupore negli occhi delle persone nel rivedere uno spazio come la ex Caserma Dogali riprendere vita grazie all’arte. In questo momento però, quello che ci dispiace è che questo splendido spazio da domani, tornerà nell’oblio - e aggiungono - Cogliamo l’occasione per offrire uno spunto di riflessione alle istituzioni e agli enti, come Cassa Depositi e Prestiti – proprietari della struttura – perché la possibilità di utilizzo temporaneo degli immobili diventi una pratica semplice e veloce per tutti coloro si occupano di arte e di cultura". 

La fiera Paratissima invece proseguirà con l'esposizione unita a eventi, talk e altre iniziative negli spazi di via Verdi fino al 12 dicembre.  

Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium