/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2021, 15:35

Caso Plusvalenze, John Elkann: "La Juve avrà un grande futuro, fiducioso nell'operato della magistratura"

Il numero uno di Exor si dichiara vicino ai dirigenti finiti sotto inchiesta: "Stanno collaborando con gli inquirenti per fare luce sulla vicenda. I momenti difficili si affrontano e si superano"

john elkann

Caso Plusvalenze, John Elkann: "La Juve avrà un grande futuro, fiducia nella magistratura"

A margine dell'Investor Day, il numero uno della Exor John Elkann ha parlato anche della Juve, finita nell'occhio del ciclone per l'inchiesta sulle plusvalenze, che vede indagati il presidente Andrea Agnelli, il suo vice Pavel Nedved e l'ex responsabile dell'area tecnica Fabio Paratici (oggi al Tottenham). Elkann si è detto vicino all'attuale management, come aveva dimostrato già sabato sera, sedendosi in tribuna accanto ai dirigenti in occasione della partita di campionato contro l'Atalanta.

"I problemi si affrontano e si superano"

"La Juventus ha un nuovo cda, un nuovo amministratore delegato, un nuovo direttore sportivo, un nuovo allenatore che, con il vicepresidente e il presidente, stanno affrontando i problemi in campo e fuori dal campo. Per ogni società i momenti difficili esistono, è importante affrontarli", ha detto il presidente di Exor. "Sono convinto che il futuro della Juventus sarà importante come il passato. E' una grande società e ci sono tutte le condizioni". 

"Collaborazione con gli inquirenti"

John Elkann ha poi sottolineato come "nelle indagini in corso la società sta collaborando con gli inquirenti (nei giorni scorsi sono stati interrogati prima Federico Cherubini e poi Maurizio Arrivabene, ndr) e confida che sarà fatta luce su tutti gli aspetti indagati", dicendosi "fiducioso nell'operato della magistratura". Poi arriva un invito a non mollare in questo particolare momento: "Nell'affrontare le difficoltà ci si rafforza", ha aggiunto il numero uno di Exor, che si è detto convinto che la Juve sarà uscire da questa vicenda con rinnovata energia.

"Ronaldo? Occorre conciliare risultati e parametri economici"

"L'operazione Ronaldo è stata importante per la Juventus. Credo non ci sia altro da aggiungere rispetto a quanto abbiamo vissuto. Conosciamo il contesto in cui il calcio e la Juventus hanno vissuto". Così John Elkann ha affrontato uno dei temi più 'caldi' rispetto alla questione plusvalenze, chiudendo in modo netto col passato. "La storia della Juventus è più che centenaria. Nello sport bisogna guardare alla competitività e quindi come si riesce a fare quadrare le variabili di una società. Nella Juventus c'è stato un forte cambiamento, bisogna conciliare risultati sportivi e parametri economici. Le domande sono diverse: c'è innanzitutto quella del calcio, unico sport professionista in cui regolatore e gestore sono un soggetto unico, poi c'è il problema di performare al meglio le risorse".

Intanto anche la Figc medita di intervenire, per porre un freno alle plusvalenze 'selvagge', visto che la Juve non sarebbe l'unica società coinvolta da un costume molto diffuso nel calcio italiano.

Massimo Demarzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium