/ Eventi

Eventi | 03 dicembre 2021, 10:17

Da gennaio 2022, riprendono i concerti dell'Unione Musicale

Oltre 120 spettacoli. Tra gli artisti: Gianluca Cascioli a Enrico Dindo, da Paul Lewis al duo Lucas Jussen

In foto, Enrico Dindo

In foto, Enrico Dindo

Seconda parte della stagione concertistica dell’Unione Musicale. Da gennaio a maggio 2022 un calendario denso di esibizioni con artisti italiani e internazionali che si aggiunge ai laboratori e agli spettacoli per ragazzi, per un totale di circa 120 eventi. 

 

“Siamo ancora lontani dai numeri prepandemia - ha spiegato la direttrice Cecilia Fonsatti - ma presentiamo un programma di nuovo davvero ricco coinvolgendo anche le scuole”. 

 

“Abbiamo pensato di costruire stagione alternanza tra grandi nomi e nomi nuovi” ha aggiunto il direttore artistico Antonio Valentino presentano i nuovo concerti.

 

Si comincerà il 19 gennaio con il concerto del violinista Vadim Repin che sarà accompagnato da Nikolai Lugansky. 

 

Diversi i nomi di rilievo della scena della musica contemporanea che si alterneranno sul palco dell’Unione Musicale: da Gianluca Cascioli a Enrico Dindo, da Paul Lewis al duo Lucas Jussen. Spettacolo finale il 25 maggio in Conservatorio con l’ensemble “Il tempo ritrovato”, progetto nato nel lockdown che coinvolge ex studenti: “C’era la volontà di immaginare quando si sarebbe riaperto allo spettacolo dal vivo. Abbiamo quindi pensato di metterlo in programma con un repertorio più strutturato” ha spiegato Valentino. 

 

Tutti i concerti si svolgeranno alle ore 20.30. 


Dal 23 gennaio ritorneranno anche i concerti “Didomenica”, mentre dall’8 febbraio la rassegna “Discovery”. Nel frattempo proseguiranno tutti gli appuntamenti con le scuole. 

 

Per il programma completo: https://www.unionemusicale.it/concerti/ 

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium