/ Politica

Politica | 13 gennaio 2022, 21:11

Smart working, Grimaldi (LUV): "La Regione estenda il lavoro agile per i dipendenti"

"Il Governo ammetta che ha sbagliato e torni indietro"

Smart working, Grimaldi (LUV): "La Regione estenda il lavoro agile per i dipendenti"

La situazione pandemica non è più assolutamente paragonabile a quella del novembre scorso, la quarta ondata sta dilagando, la variante Omicron è ancora più contagiosa e il Piemonte è in procinto di passare in zona arancione. In questo contesto il Governo e il Ministro Brunetta non hanno il coraggio di ammettere che affrettarsi a smantellare il più possibile ogni forma di smart working è stato un errore dal quale dobbiamo tornare indietro”, dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi.

Ho chiesto con un'interrogazione alla Regione di modificare con urgenza l’ultima circolare sul lavoro agile e garantire ai dipendenti di usufruire maggiormente di questa modalità, proprio come sta facendo il Consiglio stesso già dalla seconda settimana di gennaio”, prosegue Grimaldi. “Lo smart working permette una minore possibilità di contagio sui luoghi di lavoro e un alleggerimento dei mezzi pubblici ed è stato più volete dimostrato che garantisce i medesimi livelli di efficienza. Non può essere un pregiudizio sulla pubblica amministrazione a mettere a rischio i nostri dipendenti, le Regioni dovrebbero dirlo chiaro al Governo”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium