/ Pinerolese

Pinerolese | 01 aprile 2022, 15:10

Domani a Torino la finale di Coppa Italia di Para Ice Hockey nel nome di ‘Ciaz’

Da quest’anno il trofeo è stato intitolato al torrese Andrea Chiarotti, simbolo di questo movimento sportivo

‘Ciaz’ con la nazionale italiana di Para Ice Hockey

‘Ciaz’ con la nazionale italiana

La Coppa Italia di Para Ice Hockey si svolgerà nel nome di Andrea Chiarotti, conosciuto come ‘Ciaz’, l’atleta di Torre Pellice, simbolo dell’hockey su ghiaccio con lo slittino, scomparso prematuramente 4 anni fa.  Domani, sabato 2, alle 16, al PalaTazzoli di via Sanremo 67 a Torino a contendersi il primo trofeo ‘Andrea Chiarotti’ ci saranno i campioni in carica dei South Tyrol Eagles – Gruppo Sportivo Disabili Alto Adige, freschi vincitori del 9° scudetto consecutivo, e il Western Para Ice Hockey Team, compagine nata nel 2021 dalla fusione tra i padroni di casa degli Sportdipiù Tori Seduti e l'Armata Brancaleone-Polha Varese.
L’evento è organizzato dall’Asd Sportdipiù e permetterà di ammirare il protagonisti della spedizione azzurra alle Paralimpiadi di Pechino 2022, guidata da coach Massimo Da Rin, in grado di guadagnarsi il quinto posto e confermarsi miglior nazionale europea.

Domenica 3, alle 9,30, invece, è prevista una partita amichevole a ranghi misti. L’ingresso agli eventi è gratuito e c’è obbligo di green pass.

‘Ciaz’ era il capitano della nazionale e un giocatore degli Sportdipiù Tori Seduti, ma soprattutto un pioniere e fondatore del movimento sportivo italiano legato a questa disciplina. È scomparso l’8 giugno del 2018 e “L'intitolazione della Coppa Italia a lui è il giusto riconoscimento verso colui che ha dato il via alla fantastica avventura del para ice hockey sul territorio nazionale: per onorarlo al meglio, e con l'obiettivo di favorire l'arrivo di nuovi atleti, nel quadriennio che culminerà con le Paralimpiadi di Milano-Cortina 2026 dobbiamo e vogliamo mettere in campo il maggior impegno possibile” commenta Giuseppe Antonucci, consigliere della Federazione italiana sport su ghiaccio e di Sportdipiù.

Insieme ai vincitori della Coppa Italia e al miglior giocatore della finale, verranno premiati anche la mamma di Chiarotti, Serena, che ha 92 anni, e il figlio Lorenzo.

“Siamo davvero molto felici per l'attenzione che Sportdipiù e tutto il mondo del Para Ice Hockey continuano a riservare ad Andrea – commenta il fratello maggiore Guido –. Quella di domani sarà una bella occasione per rivedere tanti amici, soprattutto per mamma Serena che a 92 anni conosce tutti di persona. Il nostro augurio è quello di riuscire ad avvicinare nuovi ragazzi alla disciplina, obiettivo per cui mio fratello trascorreva la maggior parte del suo tempo e per cui si dannava l'anima; se chi sta vivendo l'esperienza della disabilità iniziasse a praticare questo sport avrebbe la possibilità di rinascere proprio come aveva fatto lui”.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium