/ Politica

Politica | 31 maggio 2022, 14:00

146 milioni di euro per una Torino più verde e per ridurre le diseguaglianze

A tanto ammontano i fondi Pon Metro per il periodo 2021-2027

pon metro

146 milioni di euro per una Torino più verde e per ridurre le diseguaglianze

Una Torino più verde, che punta su una mobilità sostenibile e sulla riduzione delle disuguaglianze. E per realizzare questo "libro dei sogni" l'amministrazione Lo Russo ha a disposizione 146 milioni di euro di fondi Pon Metro per il periodo 2021-2027. 

Già spesi 120 mln di Pon Metro 

Facciamo però un passo indietro. Le quattordici Città Metropolitana italiane, tra cui il capoluogo piemontese, hanno già ricevuto ed usato negli scorsi anni i fondi europei. Nel dettaglio Torino ha ricevuto, per il periodo 2014-2020, 120 milioni di euro. Soldi del Pon Metro erogati in due tranche da 40 ed 80 milioni di euro che Palazzo Civico ha usato per finanziare progetti che rispondevano a quattro assi fondamentali. 

I 4 assi

Il primo era la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, su cui sono stati spesi 12 milioni di euro: tra le novità di cui hanno potuto fruire i cittadini la digitalizzazione delle iscrizioni ai nidi e alla materne. Il secondo riguardava l'ambiente, la mobilità ed il verde che ha visto ad esempio interventi per la forestazione urbana e la riqualificazione delle scuole per un totale di 52 milioni di euro. Il terzo asse riguardava il sociale, dove sono stati investiti 16 milioni di euro per realizzare ad esempio 15 Portinerie di Comunità. Il quarto infine da 40 milioni di euro per le infrastrutture. 

Torino climate neutral entro il 2030

E da qui al 2027 Torino può contare su altri 146 milioni di euro, per 5 assi (agenda digitale metropolitana; sostenibilità dei servizi e della mobilità urbana; servizi per l'inclusione sociale; infrastrutture per l'inclusione sociale; rigenerazione urbana). Soldi, come ha spiegato questa mattina l'assessore all'Innovazione Chiara Foglietta, che verranno usati per finanziare progetti a "sostegno della transizione ecologica e digitale". Il capoluogo piemontese ha vinto la call europea per le 100 città climate neutral entro il 2030. 

Foglietta: "Lotta alla disuguaglianze" 

"Abbiamo davanti la sfida - ha commentato Foglietta - per diventare una delle città pioniere per la neutralità climatica con interventi da mettere in campo su mobilità, economica circolare, verde, tra gli altri".

"Sui cambiamenti climatici, sulla transizione verso economie a basse emissioni, sulla promozione dell’inclusione sociale - ha aggiunto - la nuova programmazione Pon Metro potrà fare molto. Ricordiamo che una delle sfide che ci siamo posti come amministrazione è la lotta contro le disuguaglianze e un grande impegno verso l’inclusione sociale".

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium