/ Politica

Politica | 25 luglio 2022, 15:02

Gioco d‘azzardo, Rossi–Sarno (Pd): "Il piano regionale è benvenuto ma ci venga risparmiata l’ipocrisia”

I due esponenti dem attaccano: "Dov’era tutta questa attenzione alle dipendenze da gioco, alle ricadute sulle famiglie, quando il centrodestra ha deciso di cancellare con un colpo di spugna la legge 9/2016?"

Gioco d‘azzardo, Rossi–Sarno (Pd): "Il piano regionale è benvenuto ma ci venga risparmiata l’ipocrisia”

Dov’era tutta questa attenzione alle dipendenze da gioco, alle ricadute sulle famiglie, alle categorie più fragili, quando il centrodestra ha deciso di cancellare con un colpo di spugna la legge 9/2016 per la prevenzione e il contrasto del gioco d’azzardo patologico? Quanta ipocrisia” Il vicepresidente della Commissione Sanità Domenico Rossi, e il vicepresidente della Commissione Cultura e Istruzione Diego Sarno, intervengono sulle dichiarazioni del Presidente Cirio e dell’assessore Icardi che hanno annunciato il piano per prevenire e ridurre il rischio di dipendenza.

Il Piemonte aveva una legge che funzionava bene, come raccontavano i numeri: la riduzione dell’offerta di gioco, senza proibirla, e dei soldi spesi dai piemontesi avevano inciso positivamente sulle patologie derivanti dal gioco” sottolinea Domenico Rossi. “Il centrosinistra - ricorda il consigliere Dem - ha difeso fino all’ultimo il diritto alla salute dei Piemontesi, il centrodestra ha scelto, invece, di tutelare gli interessi, senza dubbio legittimi, di un settore, quello del gioco, nonostante gli appelli della società civile, dei medici, degli psicologi, degli assistenti sociali, delle fondazioni antiusura, le associazioni antimafia, della Chiesa, persino dei Sindaci di ogni schieramento politico”.

"L'ipocrisia di questa Giunta è ancora più grave se si considera che solo tre settimane fa denunciavo il fatto che, a un anno dall'approvazione, non era ancora stato approvato uno dei pochi strumenti che la legge prevede per contrastare il gioco d'azzardo patologico. Con l’annuncio del Piano, Cirio e Icardi provano a interpretare la parte di chi intende avversare il fenomeno, nascondendo la loro accondiscendenza nei confronti delle lobby del gioco” aggiunge il consigliere Diego Sarno.

"Il piano è il benvenuto e ci auguriamo non resti sulla carta, ma se davvero l'obiettivo della giunta fosse il benessere dei concittadini, basterebbe prendere atto della raccolta firme per la ‘Proposta di legge regionale d’iniziativa popolare, per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico’ che riparte proprio dalla Legge 9/2016 per rimettere al centro la tutela e la salute dei cittadini” concludono Rossi e Sarno.

Cerutti (Lega): "Finché governeremo noi, la norma non sarà cambiata"

"A un anno dall’approvazione della legge prendiamo ancora atto dei tentativi del Pd e delle opposizioni di cambiare una norma di giustizia condivisa da tutte le forze di maggioranza in Consiglio regionale", la risposta di Andrea Cerutti della Lega. "La demagogia delle minoranze vorrebbe sovvertire la volontà dell’assemblea legislativa di tutti i piemontesi coinvolgendo in maniera strumentale consigli comunali amici o promuovendo raccolte firme, provvedimenti che si pongono al di fuori del perimetro istituzionale in cui quel testo venne discusso e votato. Un testo che è stato approvato per tutelare non meno di 5mila posti di lavoro legali e per salvare un settore presidio di legalità che altrimenti, come dimostrano le statistiche, sta sempre più scivolando verso le tenebre di un web sommerso che le scelte di Chiamparino e soci hanno incentivato. Parlare oggi di Far West dell’azzardo è una menzogna senza fondamento, come dimostrano i numeri: le riattivazioni si sono infatti fermate al 31 dicembre dello scorso anno, quasi otto mesi fa. Alle donne, agli uomini, agli onesti che hanno scelto nel diritto di investire sul gioco lecito possiamo piuttosto garantire che fino a quando la Lega sarà architrave di questa maggioranza la legge 19 del 2021 non verrà mai cambiata. Perché noi difendiamo i posti di lavoro e al contempo garantiamo inediti ed efficaci strumenti di prevenzione alla ludopatia. Tutte cose che la sinistra non ha mai fatto, pur restando cinque anni al governo della Regione".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium