/ Cronaca

Cronaca | 12 agosto 2022, 19:38

E' morto a 89 anni Andrea Galasso, l'avvocato che visse dalle Brigate Rosse a Calciopoli, fino all'eredità Agnelli

Il decesso dopo 18 giorni di ricovero per Covid all'ospedale Gradenigo: lascia la moglie Nicla e i figli Paola e Michele. Fu anche politico e assessore comunale

A 89 anni è morto l'avvocato Andrea Galasso

A 89 anni è morto l'avvocato Andrea Galasso

E' morto questa mattina a 89 anni, presso l'ospedale Gradenigo dove era ricoverato da 18 giorni dopo essere stato contagiato dal Covid, l'avvocato Andrea Galasso, uno dei professionisti più noti e apprezzati, presso il foro torinese. Per lui, anche una parentesi politica: fu parlamentare del Movimento Sociale e poi consigliere comunale e assessore a Torino.

Iscritto dal 1959 all'albo, era sposato con Nicla e lascia i figli Paola e Michele, che da tempo ha raccolto il testimone dal padre e svolge la stessa professione nello studio di famiglia. In tempi recenti aveva ricevuto la medaglia per i 50 anni di attività, una carriera scandita da eventi che hanno segnato anche la storia di Torino e dell'Italia. Fu parte civile di un gruppo di sindacalisti in occasione di un processo alle Brigate Rosse e nel 1977 due giovani fecero irruzione nel suo studio, pistola alla mano, lanciando anche una molotov.

Nel decennio successivo fu impegnato nel processo ribattezzato "Tangenti Rosse" e negli anni Novanta nel processo legati ai bilanci della Fiat. Ma non è stato l'unico legame con la famiglia Agnelli: fu avvocato difensore di Antonio Giraudo (ex amministratore delegato della Juventus) durante Calciopoli e durante il processo per le plusvalenze. Difese Margherita Agnelli nell'ambito delle discussioni sull'eredità del padre Gianni.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium