/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 agosto 2022, 07:00

Turismo all’ombra della Mole: un agosto 2022 da record

Turismo all’ombra della Mole: un agosto 2022 da record

Dopo due annate in cui, complice l’avvento della pandemia, la mobilità è stata particolarmente limitata ed ha inciso, profondamente, sulla possibilità di effettuare viaggi, l’estate del 2022 ha segnato la rinascita del settore turistico. D’altro canto, la voglia di esplorare nuovi posti, vivere qualche giorno all’insegna del relax o dell’accrescimento culturale, vive nella maggior parte delle persone.

Ed i dati di quest’anno, lo confermano pienamente. Per quanto concerne la nostra città, i risultati sono stati davvero sbalorditivi, ben oltre ogni rosea aspettativa. Torino infatti, è una città d’arte tra le più importanti del nostro paese, ma il periodo estivo, in particolar modo il mese di agosto, non è mai stato foriero di soddisfazioni per il settore turistico cittadino.

Presenze agostane superiori all’epoca pre-pandemica

I turisti, infatti, soggiornano perlopiù in località marittime o montagnose per cercare un po’ di refrigerio dal caldo, che quest’anno, sin dalla fine del mese di maggio, è stato particolarmente pesante e afoso. Ma quanto avvenuto in questo “bollente” (meteorologicamente parlando) mese di agosto, è andato oltre ogni ottimistica previsione in termini di presenze all’ombra della Mole Antonelliana.

I numeri, in questo caso, sono la miglior testimonianza di quanto abbiamo appena descritto. Gli alberghi cittadini, infatti, risultano coperti per oltre il 60% dei posti offerti, con alcune attività che hanno fatto registrare addirittura il “sold out”. Dati superiori, addirittura, all’epoca pre-pandemica, quando le prenotazioni per il mese di agosto arrivavano a malapena al 50% della capacità ricettiva degli hotel torinesi.

Un incremento di oltre il 10% rispetto al 2019 estremamente significativo, che testimonia, ulteriormente, come la nostra città sia estremamente attrattiva agli occhi dei turisti italiani e esteri che decidono di trascorrere una parte delle loro vacanze nella nostra splendida metropoli.

Aumentano anche i giorni di soggiorno nelle strutture ricettive cittadine

Molto interessante, in tal senso, analizzare lo spaccato dei turisti che vengono a visitare le numerose bellezze artistiche presenti nella nostra città. Chi pensa, infatti, che la maggior parte dei turisti sia italiano, commette uno sbaglio. In base alle prenotazioni effettuate, infatti, la suddivisione tra turisti italiani e esteri è equa, con questi ultimi che rappresentano il 50% dei visitatori del mese di agosto.

La copertura del 60% dei posti, inoltre, non tiene conto di tutti quei soggetti che hanno effettuato prenotazioni dopo il 1° agosto, sottoscrivendo offerte last minute che - in particolar modo nelle città d’arte - riservano sempre qualche offerta particolarmente conveniente dal punto di vista economico, oltre a quei turisti che giungono in città e decidono, in loco, dove soggiornare.

Secondo alcune stime, al 31/8/22 si potrebbe registrare una copertura effettiva di quasi l’85% dei posti letto offerti dalle strutture ricettive cittadine, andando a segnare un vero e proprio record storico per quanto concerne il mese di agosto. Ed oltre al significativo incremento delle presenze, si registra anche una permanenza maggiore in termini temporali.

I luoghi maggiormente graditi dai turisti

Se prima della pandemia il periodo vacanziero a Torino si attestava tra i 2-3 giorni, quest’anno la permanenza media varia da 3 a 5 giorni. Un’autentica boccata d’ossigeno per il turismo locale, reduce da due estati avare di soddisfazioni a causa delle restrizioni causate dalla pandemia.

La meta maggior gradita resta la Mole Antonelliana, seguita dal Museo Egizio (che fa registrare il più elevato incremento di visite rispetto al periodo pre-pandemia) e dal desiderio di conoscere Torino tramite le sue splendide piazze, luoghi ideali dove poter sorseggiare un ottimo aperitivo in compagnia di qualche escort torino o delle persone con le quali si sta trascorrendo il periodo vacanziero.

Chi soggiorna nella nostra città, infine, viene letteralmente rapito dalla squisitezza della cucina torinese, che rappresenta un elemento di forte appeal per i turisti enogastronomici provenienti da ogni angolo del mondo.  

la suddivisione tra turisti italiani e esteri è equa, con questi ultimi che rappresentano il 50% dei visitatori del mese di agosto.

La copertura del 60% dei posti, inoltre, non tiene conto di tutti quei soggetti che hanno effettuato prenotazioni dopo il 1° agosto, sottoscrivendo offerte last minute che - in particolar modo nelle città d’arte - riservano sempre qualche offerta particolarmente conveniente dal punto di vista economico, oltre a quei turisti che giungono in città e decidono, in loco, dove soggiornare.

Secondo alcune stime, al 31/8/22 si potrebbe registrare una copertura effettiva di quasi l’85% dei posti letto offerti dalle strutture ricettive cittadine, andando a segnare un vero e proprio record storico per quanto concerne il mese di agosto. Ed oltre al significativo incremento delle presenze, si registra anche una permanenza maggiore in termini temporali.

I luoghi maggiormente graditi dai turisti

Se prima della pandemia il periodo vacanziero a Torino si attestava tra i 2-3 giorni, quest’anno la permanenza media varia da 3 a 5 giorni. Un’autentica boccata d’ossigeno per il turismo locale, reduce da due estati avare di soddisfazioni a causa delle restrizioni causate dalla pandemia.

La meta maggior gradita resta la Mole Antonelliana, seguita dal Museo Egizio (che fa registrare il più elevato incremento di visite rispetto al periodo pre-pandemia) e dal desiderio di conoscere Torino tramite le sue splendide piazze, luoghi ideali dove poter sorseggiare un ottimo aperitivo in compagnia di qualche escort torino o delle persone con le quali si sta trascorrendo il periodo vacanziero.

Chi soggiorna nella nostra città, infine, viene letteralmente rapito dalla squisitezza della cucina torinese, che rappresenta un elemento di forte appeal per i turisti enogastronomici provenienti da ogni angolo del mondo.

 

Ricky Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium