/ Attualità

Attualità | 03 ottobre 2022, 13:20

Con “Legal Business Skills for Europe” l'Istituto Universitario di Studi Europei prepara giovani giuristi ed economisti al mondo del lavoro

"Il disallineamento tra domanda e offerta causa ogni anno 233mila posti di lavoro vacanti"

Con “Legal Business Skills for Europe” l'Istituto Universitario di Studi Europei prepara giovani giuristi ed economisti al mondo del lavoro

In Italia il tasso di disoccupazione tra i laureati è tra i più alti dei paesi dell’OCSE e il nostro Paese è il peggiore per il mismatch tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle offerte dai giovani lavoratori, che lascia scoperti ogni anno 233mila posti di lavoro. Un mancato incontro tra domanda e offerta di lavoro che ogni anno ci costa oltre 21 miliardi, l’1,2% del Pil, e che lascia a casa 1 giovane su 3. È chiaro, dunque, che le attuali trasformazioni del mercato del lavoro richiedano risposte di policy rapide ed efficaci, in primis attraverso la formazione, una delle risorse fondamentali per ridurre questo grave divario. 

Con questo obiettivo l’Istituto Universitario di Studi Europei di Torino, insieme al suo Centro di Documentazione Europea e con il sostegno e la collaborazione della Consulta regionale europea, ha disegnato Legal Business Skills for Europe 2022 - Autumn edition, un percorso di studi rivolto a giuristi e professionisti di impresa che punta sulla qualificazione del capitale umano, finalizzata ad una migliore occupabilità mediante l’utilizzo di strumenti di apprendimento non formale e informale e l’acquisizione di competenze trasversali. Il corso si propone di formare gli studenti su alcune specifiche tematiche e sulle soft skills particolarmente ricercate dai datori di lavoro in ambito aziendale e giuridico. 

Franco Graglia, Vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, dichiara: “Tra i compiti dell'Assemblea regionale e della Consulta europea vi è senza dubbio quello di elaborare progetti innovativi e individuare soluzioni ai problemi occupazionali. Per rilanciare l’economia e il lavoro bisogna puntare su iniziative di respiro internazionale. E su chi investire, se non sui giovani, per creare condizioni di crescita per loro stessi e per il Sistema – Piemonte nel suo complesso? La Autumn School costituisce una interessante opportunità per laureandi, neolaureati e giovani professionisti. Con la formazione specialistica in ambito economico, giuridico e sociale, la valorizzazione del capitale umano e l'innovazione, si contribuisce alla formazione di un patrimonio di conoscenze che, in futuro, i giovani della Autumn School potranno applicare nella realtà, nella loro vita professionale, accademica o diplomatica”. 

“Autumn School è un progetto che si conferma valido e di notevole interesse. - afferma Michele Mosca, Consigliere Segretario delegato alla Consulta europea - In un contesto lavorativo profondamente cambiato, in particolar modo negli ultimi anni, a causa di importanti crisi quali la pandemia di coronavirus, la guerra in Ucraina e i rincari dei costi energetici e delle materie prime, sviluppare e raggiungere le competenze e le capacità per stare al passo con i cambiamenti è fondamentale in un mondo in continua evoluzione. Quest’anno cambiano alcune modalità, ma la formazione specialistica e gli strumenti che si continuano a fornire ai neo-laureati per facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro costituiscono un rafforzamento delle competenze, sempre più ricercate dalle imprese e necessarie per l’assunzione di laureati.” 

Il Presidente dell’Istituto Universitario di Studi Europei, Piercarlo Rossi, dichiara: “Ogni anno il nostro Paese paga un conto molto salato a causa della mancanza di una formazione professionalizzante adeguata alle richieste del mercato del lavoro. L’obiettivo dello IUSE è da sempre quello di dare una risposta efficace alle criticità sempre più emergenti: mismatch e overeducation. Con questo spirito, dunque, abbiamo disegnato un percorso di formazione che, grazie alla partecipazione attiva di importanti aziende e studi legali, saprà fornire ai partecipanti quelle competenze teoriche e pratiche maggiormente richieste dai datori di lavoro. La LBSE, dunque, vuole rappresentare un percorso di alta formazione in cui domanda e offerta di lavoro avranno modo di incontrarsi e contaminarsi a vicenda”. 

È possibile iscriversi alla Legal Business Skills for Europe 2022 - Autumn edition entro il 24 ottobre 2022. Per maggiori informazioni sul corso: https://iuse.it/legal-business-skills-for-europe/lbse-autumn-2022/ 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium