/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2022, 19:43

Con 15 nuovi alberi (e l'aiuto dei bambini) parte il recupero del pratone di Parella

I carabinieri della Forestale hanno donato 15 tra frassini e carpini per la riqualificazione dell’area. Tresso: “In una città più verde si vive meglio”

festa dell'albero a parella

Con 15 nuovi alberi (e l'aiuto dei bambini) parte il recupero del pratone di Parella

Al Prato delle Salette è stata una celebrazione speciale della Festa dell’albero con l’iniziativa “Un albero per il futuro”. Giovani frassini e carpini sono stati piantati con l’aiuto dei bambini delle scuole Kennedy e King-Mila.

Iniziativa voluta da Comune, Legambiente e carabinieri forestali

Dopo essere stato al centro di una lunga battaglia per non far perdere al quartiere un importante spazio verde, è partito così il percorso partecipato di recupero del Pratone di Parella, promosso dall'amministrazione comunale e dalla Circoscrizione 4, insieme a Legambiente Piemonte e al Comando Unità Forestali dell’Arma dei Carabinieri.

Francesco Tresso, assessore al Verde pubblico di Torino, ha evidenziato il valore dell’iniziativa. “È bello che ci siano i bambini insieme all’autorità - ha detto l’assessore agli studenti presenti - pianterete degli alberi che vedrete crescere. Torino ha un importante patrimonio arboreo, che però ha bisogno di essere curato. Questa rimarrà un’area verde a disposizione di tutti, un luogo di socialità. Una città più verde, una città più alberata è una città in cui si vive meglio”.

Progetto di riqualificazione dell'intera area verde 

Oltre agli alberi, il CUFA ha donato due panchine, un tavolo e una bacheca realizzati con legname proveniente da alberi morti per cause naturali all’interno delle riserve dello Stato, dando il via al percorso di recupero dell’area verde del Prato delle Salette promosso dal Comune e dalla Circoscrizione. 

Alberto Re, presidente della Circoscrizione 4, ha commentato: “Grazie di questo percorso che inizia ora e faremo insieme nei prossimi mesi. È bello poter iniziare questo percorso piantando nuovi alberi, che ci danno la possibilità di vivere diversamente la nostra città e i nostri quartieri, in una dimensione più verde e naturalistica”. 

Sensibilizzare i cittadini al rispetto della natura

I bambini, in quanto veri protagonisti dell’evento, hanno poi letto alcune poesie sugli alberi e la natura, prima di aiutare gli addetti della Protezione Civile a piantare alcuni frassini e carpini. 

I cambiamenti climatici sono sotto gli occhi di tutti, e gli alberi e le foreste hanno un ruolo fondamentale per combatterlo”, ha infine sottolineato Benito Castiglia, Comandante della sezione forestale dei carabinieri del Piemonte.

Francesco Capuano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium