/ Attualità

Attualità | 09 marzo 2023, 06:54

Il Polo del '900 riaprirà il sabato e la domenica: tranquillizzati i dipendenti pronti allo sciopero

I lavoratori di alcuni musei cittadini erano in agitazione per la riduzione dell'orario. A fine marzo prevista la riapertura nel fine settimana

polo del 900

Polo 900 riaprirà il sabato e la domenica: tranquillizzati i dipendenti pronti allo sciopero

Palazzo San Daniele, che ospita il Polo del '900, riaprirà il sabato e la domenica: i lavoratori del museo, preoccupati per la diminuzione delle ore decisa lo scorso gennaio, sono stati rassicurati sul ritorno a pieno regime.

Lo scorso luglio una prima mobilitazione

Il Museo del Risorgimento, il Polo del '900, il Museo Diffuso della Resistenza, il Museo della Montagna e i Musei di Antropologia Criminale Cesare Lombroso e di Anatomia Umana Luigi Rolando sono soggetti allo stesso appalto organizzato dal Comune, e già lo scorso luglio i dipendenti si erano mobilitati in vista della sua scadenza, dato che non era chiaro se sarebbe stato rinnovato o meno. I contratti erano stati prorogati di sei mesi, prima, e di ulteriori due anni e mezzo, poi, con una conseguente distensione delle parti.

Le preoccupazioni per la riduzione di orario

A gennaio, però, a destare la preoccupazione dei dipendenti dei musei sono giunte le notizie della riduzione di orario del Palazzo di San Daniele, del Museo della Montagna e dell'apertura di un nuovo bando da parte dell'Università di Torino per quanto riguarda il Palazzo degli Istituti Anatomici, che comprende i Musei di Antropologia Criminale Cesare Lombroso e di Anatomia Umana Luigi Rolando.

Sindacati pronti alla mobilitazione

Per questi motivi, la Filcoms CGIL ha annunciato lo stato di agitazione dei suoi lavoratori, che chiedevano garanzie sulla diminuzione del loro orario di lavoro e sull'incognita del nuovo bando emesso dall'Università.

Riuniti in commissione ieri, mercoledì 8 marzo, i delegati sindacali sono stati rassicurati dall'assessore alle politiche culturali Rosanna Purchia, che ha confermato la riapertura il sabato e la domenica del Palazzo San Daniele.

Le rassicurazioni dell'assessore Purchia

"Ribadisco la straordinarietà della chiusura del Palazzo - ha dichiarato - che tornerà a pieno regime al massimo per fine marzo. L'unico motivo per questa decisione è stato l'aumento delle spese causato dai costi dei consumi energetici. La giunta ha sempre mostrato forte attenzione nei confronti degli interessi dei lavoratori".

Per quanto riguarda i musei dell'Università, invece, è intervenuta la Dottoressa Giancarla Malerba, responsabile della sezione museale, che ha spiegato come il nuovo bando non dovrebbe spostare alcun equilibrio attuale. "La durata coinciderà con il resto dell'appalto - ha spiegato - e manterrà le stesse regole e caratteristiche di apertura della situazione precedente".

"Ci sono stati solo problemi di comunicazione - ha concluso la vice sindaca Michela Favaro - la volontà dell'amministrazione è sempre stata quella di preservare le condizioni dei lavoratori".

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium