ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 10 marzo 2023, 15:13

Grazie ai fondi Pnrr la Regione lancia un bando per quasi 100 giardinieri dei parchi storici del Piemonte

Chiorino e Poggio: "Creiamo occupazione e tuteliamo il patrimonio storico-naturalistico, eccellenza del Made in Italy"

Grazie ai fondi Pnrr la Regione lancia un bando per quasi 100 giardinieri dei parchi storici del Piemonte

L’Assessorato all’Istruzione e Merito, Formazione e Lavoro della Regione Piemonte guidato da Elena Chiorino, attraverso un finanziamento PNRR di 600 mila euro, ha approvato e pubblicato un bando per avviare un percorso formativo finalizzato all’inserimento lavorativo di 97 persone che vogliano intraprendere la professione del giardiniere d’arte specializzato nella cura e manutenzione di giardini e parchi storici in Piemonte, sia pubblici che privati.

Dopo un corso di formazione di 600 ore i partecipanti potranno conseguire un certificato di specializzazione, a garanzia delle competenze acquisite, immediatamente spendibile per entrare nel mondo del lavoro. “Questa misura ha un duplice obiettivo: offrire uno sbocco occupazionale concreto e altamente qualificante e al contempo salvaguardare il patrimonio storico naturalistico che il Piemonte possiede. Creiamo occupazione con un occhio attento alla bellezza, ovvero vogliamo tutelare ciò che caratterizza il Made in Italy, ciò che rende la nostra Nazione unica rispetto al resto del mondo: creare, preservare e valorizzare la bellezza e le migliaia di dimore storiche e parchi disseminati in tutto il Piemonte e l’Italia lo dimostrano - lo dichiara l’Assessore Elena Chiorino che prosegue - buona parte del percorso formativo sarà svolto in stage, quindi i futuri giardinieri d’arte “metteranno le mani nella terra” fin da subito, acquisendo concretamente le conoscenze pratiche della professione."

L'assessore regionale alla Cultura Vittoria Poggio ha confermato come: "Presto torneranno al loro antico splendore 18 parchi e giardini storici del Piemonte che hanno ottenuto oltre 18,3 milioni di euro di fondi Pnrr, su progettualità portate avanti da Enti locali. Come Regione, con l’avvio di questo percorso formativo, dimostriamo la capacità di saper utilizzare e spendere i fondi europei in forma integrata, ma soprattutto in connessione con le reali esigenze dei territori”.

CHI PUÒ ACCEDERE AL BANDO
Questa opportunità è offerta a maggiorenni, sia disoccupati che occupati (che potranno frequentare il corso fuori dall’orario di lavoro) in possesso di un Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale, di una qualifica IeFP di operatore agricolo o tecnico agricolo oppure con all’attivo tre anni di esperienza lavorativa nel settore di riferimento in possesso della Licenza Media. La presentazione delle domande potrà avvenire dal 20 marzo 2023 al 20 luglio 2023 e dall’8 gennaio 2024 al 29 marzo 2024.

GLI SBOCCHI PROFESSIONALI
Il “Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici” è una figura in grado di realizzare interventi volti alla conservazione, al rinnovamento, al rifacimento di elementi, spazi, architetture vegetali  e restauro del giardino. Opera in parchi, giardini storici, orti botanici di proprietà sia pubblica che privata o presso istituzioni pubbliche e private che gestiscono luoghi della cultura: può svolge l’attività professionale in diversi contesti e tipologie di aziende come vivai, cooperative di manutenzione, garden center, imprese specifiche di realizzazione e manutenzione di giardini e parchi storici. Il Certificato di specializzazione di Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici è anche abilitante all’esercizio dell’attività di manutenzione del verde.

Tutte le informazioni di dettaglio sul sito web della Regione Piemonte, alla pagina https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/formazione-professionale-giardiniere-darte-giardini-parchi-storici

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium