/ Moncalieri

Moncalieri | 20 marzo 2023, 14:30

“Re-Attori al lavoro”, premiati i 30 partecipanti al progetto lanciato dal Comune di Moncalieri

Il percorso di formazione realizzato in collaborazione con l’Associazione Teatranza Artedrama e il servizio MoncalieriLavoro

“Re-Attori al lavoro” Moncalieri

“Re-Attori al lavoro”, premiati i partecipanti al progetto lanciato a Moncalieri

Venerdì scorso, 17 marzo, a conclusione del progetto, l’Amministrazione comunale di Moncalieri ha incontrato i 30 partecipanti per consegnare, insieme ai formatori della scuola di teatro Artedrama, l’attestato e un riconoscimento per l’entusiasta partecipazione al progetto “Re-Attori al lavoro”.

30 partecipanti tutti diversi per età, cultura e provenienza

Obiettivo rinforzare le competenze comunicative  per la ricerca del lavoro ed esplorare il mondo delle professioni al fine di aumentare le possibilità di candidatura efficace nelle aziende. 30 partecipanti tutti diversi, per età, per provenienza, per cultura: c’è il giovane laureando, c’è chi conta i mesi per la pensione, chi arriva da paesi lontani, chi ha tre bimbi piccoli da crescere... 

Alla scoperta di una comunicazione efficace

Prima fase, un laboratorio teatrale alla scoperta dell’affascinante mondo della comunicazione efficace, passando dai concetti di base: la parola, il gesto e l’improvvisazione. Maria Grazia Cerra, attrice e formatrice dell’Associazione Artedrama di Moncalieri, insieme ad Direttore artistico Maurizio Babuin, hanno condotto tutte le fasi della formazione, mettendo a disposizione la loro esperienza sul palco in un’ottica di candidatura in azienda. La parola per imparare a raccontare esperienze e competenze, il gesto cioè come comunichiamo con il nostro corpo, e infine, l'improvvisazione per imparare a gestire situazioni imprevedibili. 

Il progetto Re-Attori al lavoro coniuga l’aspetto della socialità, dello stare insieme e conoscersi, con l’aspetto della professionalità – afferma Silvia Di Crescenzo, Assessore alla Persona e al Lavoro - Il percorso, condotto da professionisti della comunicazione, ha permesso di acquisire e sperimentare tecniche utili durante un colloquio di lavoro, maggiore sicurezza in se stessi e occasioni di socializzazione”.

Rielaborare ed acquisire nuove competenze

Seconda fase, un’attività di “training on the job” cioè un’esperienza osservativa in settori lavorativi specifici per analizzare e rielaborare competenze e abilità richieste dal mercato del lavoro. Dalla chiacchierata con il cuoco, alla scoperta delle competenze richieste per lavorare in cucina e nelle mense, al colloquio con l’autista per scoprire la varietà di patenti e abilitazioni per il trasporto di merci e persone nell’ambito della logistica, e poi ancora le professioni amministrative, le attività commerciali, il lavoro di mediazione interculturale... Ogni partecipante ha avuto la possibilità di fare domande e approfondire dubbi e curiosità negli ambiti di interesse specifico. 

L'importanza della tecnica dello “storytelling”

E infine è stata sperimentata la tecnica dello “storytelling” che consiste nel raccontare le proprie esperienze attraverso un video (visibile sul sito del Comune di Moncalieri sezione MoncalieriLavoro). Un giovane videomaker, insieme agli operatori di MoncalieriLavoro, hanno documentato le varie attività stimolando i partecipanti più intraprendenti a provare l’emozione della videocamera. “Ci siamo fatti tante risate al corso di teatro! - confida Alberto, con la luce negli occhi – mi dispiace davvero che sia finito, ho trovato tanti amici e ho imparato tante cose nuove”. 

L’incontro conclusivo con tutti i partecipanti, il Sindaco Paolo Montagna, gli Assessori Silvia Di Crescenzo e Davide Guida, e Maurizio Babuin di Artedrama, con i docenti Maria Grazia Cerra e Marco del Sordo, è stato un momento emozionante: la proiezione del video, la consegna dell’attestato e di un rimborso per la partecipazione e la promessa di ritrovarsi ancora per coltivare queste nuove amicizie in una comunità che diventa famiglia. 

Un progetto, che oltre a formare, a divertire, a connettere persone e competenze, ha contribuito ad intrecciare storie, esperienze, nuove amicizie, per guardare al domani con un po’ più di speranza”, ha concluso l'assessore Di Crescenzo.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium