ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 13 aprile 2023, 12:22

Disability Pride, la Regione smentisce: “Daremo il patrocinio, se si parla di disabilità siamo sempre in prima fila”

Cirio chiarisce: “Dovevamo accertarci che l’associazione Luca Coscioni non portasse il tema del suicidio assistito, che è lontano anni luce dalla nostra sensibilità”

Disability Pride, la Regione smentisce: “Daremo il patrocinio, se si parla di disabilità siamo sempre in prima fila”

La Regione Piemonte darà il patrocinio al Disability Pride, che il 15 aprile avrò luogo a Torino. Ad annunciarlo il Governatore Alberto Cirio, smentendo di fatto le notizie circolate sul supporto negato: “E’ una polemica che trovo infondata, l’assessore Maurizio Marrone ha segnalato una potenziale criticità all’interno dell’iniziativa perché tra i proponenti è presente un’associazione che promuove il suicidio assistito, che è lontano anni luce dalla nostra sensibilità”. 

Dovevamo accertarci - ha proseguito Cirio - che questa manifestazione non parlasse di questi temi, temi etici e personali. Abbiamo approfondito nella serata di ieri, il tema è esclusivo sulla disabilità e quindi daremo il patrocinio. La nostra posizione è molto chiara”. Il presidente Cirio ha poi concluso: “E’ giusto che sia così, perché quando di parla di disabilità la Regione Piemonte e stata è e sarà sempre in prima fila”.

"Accogliamo con favore la decisione del Presidente Cirio di concedere il patrocinio al Disability Pride di Torino, smentendo di fatto la posizione dell’Assessore Marrone", ha dichiarato Sarah Disabato, Capogruppo regionale del M5S. "I pregiudizi ideologici dell’Assessore nei confronti delle battaglie portate avanti dall’associazione Luca Coscioni, battaglie sulla libertà di scelta che personalmente sostengo, non potevano condizionare il patrocinio su una manifestazione di grande importanza per affermare i diritti delle persone disabili. Invito l’Assessore e il Presidente Cirio a presenziare all’evento".

"È dovuto intervenire il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio per smentire, ma non troppo, le parole del suo assessore Maurizio Marrone. Cirio ha concesso il patrocinio, ma ha continuato a ribadire in maniera fuorviante  il legame con la pdl regionale dell'Associazione Luca Coscioni sul suicidio medicalmente assistito", commentano così dall'Associazione radicale Adelaide Aglietta, Radicali Italiani e +Europa Torino - diciamo quindi meglio tardi che mai. Abbiamo seguito l'organizzazione dell'evento dagli albori e l’impegno di Miriam Abate, coordinatrice dell'iniziativa. Aderiamo entusiasti, sabato saremo insieme ai torinesi e piemontesi che vorranno sfilare per l'orgoglio disabile".

"Prendiamo atto della decisione del Presidente Cirio di accordare il patrocinio regionale al Disability Pride. Da sempre l'impegno a favore delle persone con disabilità è una colonna dell'azione politica dei Moderati e per noi il tema è fondamentale. Anche noi ci saremmo presi il tempo per comprendere il senso e i contenuti dell'iniziativa e, di fronte a un evento incentrato - per esempio - sul fine vita, saremmo stati perplessi anche noi", ha dichiarato il capogruppo dei Moderati Silvio Magliano.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium