/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 giugno 2023, 07:00

Mugello 2023: grandissima attesa per gli italiani

Il Mondiale di MotoGP è incominciato nel migliore dei modi, con Pecco Bagnaia e Marco Bezzecchi che hanno subito saputo confermare il loro grande stato di forma mostrato lo scorso anno.

Mugello 2023: grandissima attesa per gli italiani

Il Mondiale di MotoGP è incominciato nel migliore dei modi, con Pecco Bagnaia e Marco Bezzecchi che hanno subito saputo confermare il loro grande stato di forma mostrato lo scorso anno. Ciò ha risvegliato nei tifosi una passione che non si vedeva dai tempi di Rossi, e l’evento del Mugello di quest’anno sembra proprio diretto verso un completo sold out.

Pecco e Ducati: solo le briciole agli altri

Come accennato in apertura di articolo, il Campione del Mondo in carica, Pecco Bagnaia, ha voluto ricominciare proprio da dove si era fermato nel 2022.
Tuttavia, le prime gare di questa stagione hanno mostrato come gli avversari, quest’anno, potrebbero essere meno agguerriti del solito: Quartararo, che sembrava il favorito per la vittoria finale dello scorso anno, ancora non ha mostrato di poter essere competitivo, su una Yamaha che fa molti capricci.

Gli unici avversari che sembrerebbero poter impensierire la Ducati sono le due KTM di Binder e Miller e l’Aprilia di Aleix Espargaro; ad ogni modo, come visto nell’ultima gara di Jerez, sia KTM che Aprilia sembrano bruciare troppo le gomme, cosa che invece non succede sulla Ducati di Pecco, sempre un maestro in gestione gara.

Nonostante le due cadute di Bagnaia, una in Argentina ed una al COTA, il pilota italiano si ritrova in testa alla classifica, con un vantaggio di 22 punti su Marco Bezzecchi, e con già una gara di vantaggio su Brad Binder.

La piacevolissima sorpresa di Marco Bezzecchi

Senza ombra di dubbio, il pilota che più ha stupito in questo avvio di stagione è stato Marco Bezzecchi, pilota della Mooney VR46 Racing Team, a bordo di Ducati.
Il 2022 è stato l’anno del suo debutto, ed ha subito stupito tutti: primo podio arrivato ad Assen, con uno splendido secondo posto, nonché una pole al GP di Thailandia. Alla fine dell’anno, Bezzecchi si è classificato 14esimo, con 111 punti.

Prima di continuare, vi vogliamo ricordare che per tutti gli appassionati delle scommesse sportive, è possibile registrarsi su gioco digitale, ed ottenere così numerosi bonus ed incentivi per scommettere sulla MotoGP.
Ad ogni modo, il 2023 è iniziato decisamente meglio per il pilota di Rimini: un terzo posto nel Gran Premio inaugurale in Portogallo, ed una incredibile vittoria nel GP di Argentina, la sua prima nella classe regina.

Sfortunatamente, Bezzecchi è stato coinvolto in un brutto incidente al via della Sprint a Jerez, che gli ha causato non pochi dolori. Il 72 ha comunque provato a prendere parte al Gran Premio, salvo poi cadere a pochi giri dal via. Ad ogni modo, le sue prestazioni di inizio campionato sono state eccellenti, e non possiamo assolutamente escluderlo come contendente al titolo.

Conclusioni: cosa ci si può aspettare dal nostro Gran Premio di casa?

Siamo giunti alla conclusione del nostro articolo odierno. Abbiamo svolto un’analisi dell’inizio del campionato di MotoGP per cercare di fare un quadro generale su cosa aspettarsi dal Gran Premio del Mugello, in programma per il giorno 11 Giugno.

Viste le premesse, sicuramente potremo aspettarci una Ducati molto forte, che sembrerebbe aver fatto un ulteriore step in avanti rispetto al 2022: non solo il classico motore eccezionale, ma anche un telaio che consente ai piloti di gestire ad inizio gara, per poi far esplodere il potenziale della moto quando le gomme cominciano a consumarsi.

Grande attesa quindi per Pecco Bagnaia e Marco Bezzecchi, ma non dovremo escludere nemmeno le due KTM, l’Aprilia di Aleix Espargaro e, naturalmente, Marc Marquez. Il pilota spagnolo è stato al centro di numerose polemiche già alla prima gara, ed ancora non è ben chiaro se e quando potrà tornare a gareggiare.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium