/ Politica

Politica | 13 novembre 2023, 19:03

Crisi Lear, Sarno e Valle al presidio di Grugliasco: "Presenti per dare sostegno e solidarietà ai lavoratori"

Domani la vicenda verrà portata all'attenzione del Consiglio regionale: "Serve un impegno diretto della Giunta"

valle e sarno a grugliasco

Crisi Lear, Sarno e Valle al presidio di Grugliasco: "Presenti per dare sostegno ai lavoratori"

"Oggi siamo venuti al presidio della Lear Corporation di Grugliasco per ascoltare e dare solidarietà e sostegno ai 420 lavoratori, 350 dei quali rischiano di essere licenziati per l'ennesima crisi del comparto automotive", hanno dichiarato i consiglieri regionali del Partito Democratico Daniele Valle e Diego Sarno

"Un'altra vicenda che ricalca quanto il governo regionale non abbia una strategia strutturale sul comparto, lavandosi le mani da qualsiasi responsabilità. 

In accordo con lavoratori e sindacati abbiamo concordato un presidio che si svolgerà davanti al Consiglio Regionale Piemonte nella mattinata di domani per chiedere più impegno affinché si aumenti mediaticamente l'attenzione", hanno sottolineato i due esponenti dem. 

"In seguito al rifiuto della Giunta di concedere nella settimana scorsa un'informativa, domani chiederemo la discussione in aula di un ordine del giorno che impegna il Presidente e la Giunta ad accompagnare i lavoratori all'incontro che si svolgerà a Roma con il Ministero delle imprese e del Made in Italy in data 22 Novembre, come azione di sostegno e tutela; a prevedere un contributo economico a parziale copertura dei costi di viaggio a carico dei lavoratori; a velocizzare il più possibile le pratiche burocratiche per il riconoscimento e l'erogazione degli ammortizzatori sociali conservativi; ad accompagnare la trattativa attraverso un confronto con la LEAR CORPORATION e la mono committente STELLANTIS nella ricerca di soluzioni industriali", annunciano Valle e Sarno. 

"Faremo in modo che i lavoratori abbiano la possibilità, inoltre, di incontrare una delegazione del Consiglio Regionale e ci auguriamo che l'assessora Chiorino voglia partecipare alla discussione, se presente", hanno concluso i due consiglieri regionali.

Sulla vicenda Lear è intervenuta anche la vice presidente del Pd Chiara Gribaudo: "“Sono venuta oggi a Grugliasco per confrontarmi e portare solidarietà ai i lavoratori e alle lavoratrici dello stabilimento della Lear. Conosciamo bene gli effetti della crisi dell’automotive e serve dunque un'attenzione diversa delle istituzioni locali e nazionali. Perché il Governo dei patrioti non ci occupa mai di tutelare il lavoro con le multinazionali straniere? Cirio è informato di questa situazione da marzo, da luglio i sindacati chiedono un confronto con il Governo ma fin oggi non c'è stato alcun passo in avanti. Avrebbe almeno potuto interessare direttamente la Presidente del Consiglio Meloni su un tema che tocca così tante famiglie Piemontesi", ha dichiarato all’uscita dall’incontro.

"Ora - sottolinea l'esponente del Partito Democratico - serve agire in fretta per evitare che a fine anno più di 300 dipendenti si trovino senza lavoro e senza cassa integrazione. Dal tavolo di confronto tra Governo e sindacati serve capire quali possibili investimenti e nuove produzioni possono essere portate in questo stabilimento per convertire le produzioni cessate, formare i lavoratori per nuove mansioni e salvaguardare i posti di lavoro".

“Purtroppo - prosegue la Vicepresidente del Partito Democratico - mi risulta che gli incontri in Regione Piemonte non hanno dato i risultati sperati ed è per questo che credo che di questa questione debba occuparsi direttamente i Ministri dell’Impresa e del Lavoro. Anche perché resto convinta che non basti più guardare al singolo caso, ma il Paese deve dotarsi di un piano serio di rilancio e conversione delle aziende della componentistica su tutto il territorio nazionale, per evitare un disastro”, ha concluso Chiara Gribaudo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium