/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 23 novembre 2023, 15:30

Hub di economia circolare a Mirafiori, Elkann: "Qui c'è il senso del nostro impegno verso il territorio"

Il ceo di Stellantis Tavares a Mirafiori: "Saremo a emissioni nette zero entro il 2038. Ma questo business fa bene ai nostri conti, oltre che al pianeta: vi stupirete di quanto sarà redditizio"

carlos tavares

Hub di economia circolare a Mirafiori, Elkann: "Qui c'è il senso del nostro impegno"

"Qui in questi spazi c'è un grande sforzo da parte di tutti, per un business che sarà redditizio. E vi stupirete di quanto lo sarà". Con queste parole Carlos Tavares, ceo di Stellantis, apre le porte dell'hub di Economia circolare di Mirafiori. Quella "SustainEra" che inizia la sua attività in corso Settembrini, alla Porta 16.

Saremo neutrali per le emissioni entro il 2038

"E sarà un business che durerà a lungo, per garantire un futuro sostenibile ai nostri figli, ma anche la libertà della mobilità. È la nostra roadmap per diventare un'azienda a emissioni nette zero entro il 2038. Sfido i Paesi europei a diventare neutrali in questo senso entro la stessa data", dice il ceo.

E Tavares aggiunge: "Partiamo da motori, cambi e componenti. Ma presto ci dedicheremo anche alle batterie, tema su cui c'è dibattito e che rappresentano un problema per nostri concorrenti. Noi le ripareremo: non è pensabile non farlo, perché sarebbe un danno enorme per il pianeta".

Tavares ha ben chiari gli obiettivi: "La stima è di selezionare 2,5 milioni di componenti usurati che poi riforniranno la struttura nel suo insieme, entro il 2025. Per salire a 8 milioni nel 2030. Smontare non è solo l'inverso di assemblare: servono competenze adeguate e specifiche, con rigore tecnologico. E si tratterà di un business remunerativo e sostenibile, per il pianeta e per i nostri bilanci".

Elkann: "Mirafiori resta motore di evoluzione per Stellantis"

"È davvero un piacere ritrovarci oggi per una nuova inaugurazione nel complesso industriale di Mirafiori, che continua a essere uno dei motori dell’evoluzione di Stellantis", dice il presidente, John Elkann. "Confermo l’importanza che questo nuovo polo riveste per Stellantis, per la città di Torino e non solo: sarà un modello nel settore automotive, capace di coniugare rispetto per l’ambiente e sviluppo economico".

"Ogni stabilimento in Italia avrà un ruolo chiave, per Stellantis: qui a Mirafiori, oltre alle produzioni esistenti e alle attività come l'economia circolare, ci sarà anche la produzione di trasmissioni elettriche in joint venture con Punch. Sarà operativo all'inizio del prossimo anno", aggiunge Elkann.

E se tutti i marchi stanno dando soddisfazione, il marchio Fiat continua a crescere in tutti i mercati e si prepara a lanciare negli Stati Uniti la 500e, che è la vettura 100% elettrica più venduta di Stellantis prodotta proprio qui a Mirafiori. Inoltre, la Fiat 500 ha conquistato la posizione di leader in Germania nel mese di ottobre superando ogni altro modello tedesco normalmente in cima alla classifica, di cui siamo molto orgogliosi.

"Qui c'è il senso dell'impegno che Stellantis prende con questo territorio. C'è un grande cambiamento in atto, nell'auto. E questo territorio ha tutte le caratteristiche per rinnovarsi, insieme a Stellantis", conclude il presidente di Stellantis. 

Non basta reclamare investimenti

"Reclamare in maniera lamentosa investimenti sul territorio come mozione degli affetti non ci appartiene - commenta Alberto Cirio, governatore del Piemonte - mentre bisogna stipulare accordi e creare condizioni perché chi fa impresa scelga questa area".

"Per noi è una grande soddisfazione essere qui oggi - aggiunge il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo - qui ci sono le competenze adatte e di alto livello".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium