/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2024, 17:20

A Mirafiori sud nasce via Tullio Regge per ricordare il grande fisico. "Una vita spesa per la scienza"

Il figlio Daniele ha letto una sua lunga lettera: "Mio padre è stato anche artista e politico"

A Mirafiori sud nasce via Tullio Regge per ricordare il noto matematico laureatosi al Politecnico

A Mirafiori sud nasce via Tullio Regge per ricordare il noto matematico laureatosi al Politecnico

A Mirafiori sud, in una traversa di strada del Drosso, da oggi c'è via Tullio Regge in onore del fisico e matematico che contribuì in modo fondamentale allo sviluppo della scienza a livello mondiale.

Una lunga e prestigiosa carriera

Laureatosi al Politecnico di Torino nel 1952, Regge ha proseguito i suoi studi negli Stati Uniti conseguendo il dottorato a Rochester, New York, nel 1956. Per molti anni fu membro dell’Institute for Advanced Study di Princeton, divenne anche professore dell'Università e del Politecnico di Torino e ha lavorò presso il CERN di Ginevra, sviluppando alcune teorie ancora oggi fondamentali negli studi di fisica quantistica, astrofisica e meccanica statistica. 

Tullio Regge viene anche ricordato per la sua vita pubblica: divenne parlamentare europeo dal 1989 al 1994 e venne eletto come indipendente nel Partito Comunista Italiano. In questo periodo, in cui svolse il lavoro di europarlamentare, lottò a favore dei diritti delle persone con disabilità e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

A Tullio Regge, la International Astronomical Union (IAU) ha intitolato l’asteroide 3778, scoperto nel 1984. Oggi il Comune di Torino ha inaugurato una via in suo onore insieme ai figli del fisico: "Mio padre era un burlone e amava giocare con le parole. Oltre essere un fisico mio padre nella sua vita è stato un politico e un'artista - ha raccontato il figlio Daniele Regge - Si è occupato di salute e di lotte contro le barriere architettoniche per molto tempo, aveva la fissa di sconfiggere le sigarette proponendo durante la sua vita politica leggi più restrittive".

È stato importante il lavoro della città, che in poco tempo è riuscita a esaudire il desiderio dei figli di Regge: l'intitolazione di una via.

Grippo: "Coronamento di un impegno"

"La cerimonia di oggi è il coronamento di un impegno preso con i figli di Tullio Regge - ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale Maria Grazia Grippo - Oggi rendiamo omaggio a chi è diventato protagonista assoluto del suo tempo all'interno della comunità scientifica, considerato tutt'oggi uno dei più grandi fisici teorici. Fu una mente geniale, che non temeva di sporcarsi le mani spiegando la scienza in modo semplice, con parole di tutti i giorni". 

"È un onore per il nostro territorio avere una via intitolata a Tullio Regge, che in qualche modo si collega a una rete viaria importante - ha commentato il presidente della Circoscrizione 2 Luca Rolandi - Sembrerebbe quasi una via che guarda all'infinito, fuori dal centro urbano, una sensazione che dà l'impressione di continuare il lavoro di Regge".

La lettera scritta da Tullio Regge

Al termine della cerimonia il figlio Daniele ha letto una lettera scritta da suo padre poco prima di morire: "Credo di poter essere abbastanza soddisfatto di me e della mia vita, sono sempre stato guidato dalla mia curiosità e ho aperto molte porte. Ogni volta che mi sono stufato ne ho trovate altre pronte per essere aperte. Oggi del brillante scienziato che sono diventato restano dei bei ricordi".

Marco D'Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium