ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 15 aprile 2024, 13:13

Torino premia il pluri campione mondiale di thai boxe Christian Zahe: "Orgoglio della nostra città"

Così l'assessore allo sport Mimmo Carretta, a pochi giorni dall'ultimo combattimento dell'atleta, che sabato al Pala Gianni Asti darà l'addio alle competizioni

Torino premia il campione di thai boxe Christian Zahe: "Orgoglio della nostra città"

Torino premia il campione di thai boxe Christian Zahe: "Orgoglio della nostra città"

Sabato 20 aprile, al Pala Gianni di Asti, il pluricampione torinese di thai boxe Christian Zahe combatterà il suo ultimo incontro e Torino ha voluto rendergli il giusto tributo.

Una carriera costellata di successi

Nel corso della sua carriera Zahe ha vinto numerosi e importanti titoli: campione del Mondo di K1 WKN, campione del Mondo di muay thai WPMF e campione del Kawila Stadium di Chiang May in Thailandia.

Christian ha alle spalle 16 anni di thai boxe iniziata all'età di 24 anni, un atleta dal sangue sabaudo che ha reso Torino protagonista in innumerevoli incontri. Grazie alle sue vittorie è diventato motivo di grande orgoglio per la città, e per questo motivo l'assessore allo Sport Mimmo Carretta gli ha conferito il gagliardetto di Torino, e un libro sulla storia dello sport della prima capitale d'Italia, con all'interno una personale lettera di congratulazioni da parte del Comune. 

Carretta: "Atleta orgoglio di Torino"

"Un atleta ha una vita agonistica che va veloce, ma grazie allo sport riesce ad acquisire valori importanti - ha commentato l'assessore Carretta - Quanti come Christian non raggiungono risultati simbolici? Ma chiunque faccia attività sportive riesce comunque a ottenere importanti traguardi, per la salute fisica ma anche per l'educazione personale. La città è orgogliosa di Christian".

Il 20 aprile sarà l'ultimo incontro per Christian, ma il campione ha già in programma molte attività per il suo futuro: "Dopo il ritiro vorrei trasmettere ciò che ho imparato per formare nuovi campioni - ha spiegato Christian Zahe - Mi ricordo che a inizio carriera avevo molte crisi d'ansia, ma dopo aver iniziato thai boxe sono sparite, lo sport rende davvero giovani".

Nel futuro l'idea di allenare

"Il 20 farò l'ultimo match - continua - sono intenzionato a chiuderlo in bellezza, nella testa ho emozioni contrastanti, contento di smettere dopo questi anni ma anche triste perché non penso di saper fare altro".

Al fianco di Christian Zahe il 20 aprile sul ring ci sarà il suo Manager Carlo Barbuto, ex campione del mondo di kick boxing, fondatore della palestra di thai boxe Torino e organizzatore di Thai boxe mania. "Christian è un allievo modello, non arriva mai in ritardo e mi ha dato molto in questi anni. Il ritiro è un passaggio molto duro per un atleta, lo stress e l'ansia giocano un ruolo fondamentale - ha commentato il manager - Ma dopo si può dare molto al prossimo, non è un punto di fine ma di inizio". 

Dopo il ritiro Christian ha già programmato il suo futuro: porterà molti giovani atleti in Costa Azzurra, ma il sogno più grande rimane quello di poter allenare tante altre giovani promesse, con l'unico obiettivo di formare campioni come lui: "Magari anche più forti di me" ha infine concluso il pugile.

Marco D'Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium