ELEZIONI REGIONALI
 / Cronaca

Cronaca | 21 aprile 2024, 13:59

Cucine da incubo in zona San Paolo: chiuso un ristorante peruviano e una gastronomia cinese

I controlli di Polizia e Vigili urbani si sono concentrati soprattutto nell'area pedonale di via Di Nanni, ma hanno raggiunto anche Pozzo Strada

Poliziotti davanti a una saracinesca chiusa

Due locali pubblici sono stati chiusi per carenze igieniche

Cucine da incubo, con carenze tali da motivare l'immediata chiusura dei locali. E' successo nelle scorse ore, quando i poliziotti del commissariato San Paolo si sono concentrati su alcuni locali pubblici della zona pedonale di via Di Nanni. Con loro, anche personale della Polizia Municipale e dell'Asl. 

Durante il controllo di un ristorante peruviano, sono state riscontrate gravi carenze igienico sanitarie che non garantivano un sufficiente livello di scurezza alimentare: in particolare pessime condizioni di pulizia e sporcizia diffusa in prossimità delle attrezzature di preparazione degli alimenti, pareti e soffitto anneriti, servizi igienici ad uso del personale in pessime condizioni. E' stata così decisa la chiusura immediata dell'attività e una multa da 2000 euro. Ulteriori mille euro sono stati comminati per la mancata esposizione della licenza.

Anche in un altro esercizio commerciale, una gastronomia gestita da cittadini cinesi, il personale di polizia riscontrava fin da subito che i locali dedicati alla preparazione degli alimenti si presentavano in pessime condizioni, con presenza di sporcizia diffusa e cappa malfunzionante in quanto parzialmente occlusa da grasso. Inoltre, veniva riscontrata la presenza di infestanti nel laboratorio e in un locale adibito a deposito. Anche in questo caso, chiusura immediata e duemila euro di multa.

Nel corso dell’attività i poliziotti hanno identificato anche 95 persone e controllato 13 veicoli.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium