/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 22 maggio 2024, 08:29

Irruzioni di studenti al Rettorato, Geuna: "Riprogrammate sedute del Senato e del Cda"

Il Rettore dell'Università: "Una minoranza sta condizionando lo studio e il lavoro di una larga maggioranza"

Irruzioni di studenti al Rettorato, Geuna: "Riprogrammate sedute del Senato e del Cda"

Dopo i momenti di tensione con le proteste degli studenti occupanti di Palazzo Nuovo che sono arrivate nei giorni scorsi al Rettorato di via Po, arriva la presa di posizione di Stefano Geuna che riprogrammerà le sedute del Senato Accademico e del Cda "per consentire il ristabilimento della piena agibilità dei partecipanti ed evitare possibili, ma non auspicabili, irruzioni che potrebbero indurre ulteriore turbamento ai partecipanti nello svolgimento del loro mandato istituzionale".

"L'augurio - ha dichiarato in serata il Rettore di Unito - è che questa situazione possa trovare soluzione al più presto, anche attraverso i canali di dialogo sempre aperti e la disponibilità a predisporre spazi aperti per un confronto, che deve essere però mai violento e pienamente rispettoso delle forme istituzionali e democratiche."

Per quanto riguarda le lezioni, come aveva espresso nei giorni scorsi Geuna , "l’Ateneo sta predisponendo tutto quanto necessario al ripristino delle funzionalità presso il Rettorato, con l’intenzione prioritaria di garantire la prosecuzione delle attività didattiche. Sempre nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza di studenti e personale."

"Le Università di tutto il mondo - è il commento del Rettore - stanno vivendo momenti di tensione legati alle manifestazioni pro Palestina. La protesta si è presto diffusa anche negli Atenei italiani, dove i temi e i modi dell’occupazione sono oggetto di continua riflessione al più alto livello delle istituzioni universitarie.

"Purtroppo - conclude - una minoranza sta condizionando lo studio e il lavoro di una larga maggioranza."

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium