/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 marzo 2018, 17:08

“E se diventi farfalla”: un progetto culturale contro il disagio e le povertà educative per 140.000 bambini e bambine in Italia

Presentazione del progetto giovedì 29 marzo, alle ore 11 presso Binaria, in via Sestriere 34 a Torino

Ad affrontare positivamente le avversità della vita si comincia da piccoli.

Per questo nasce E se diventi farfalla, un progetto nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che sperimenta la creatività come risorsa per combattere la povertà in nove regioni italiane (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto, Basilicata, Toscana). I bambini presenti nei territori di intervento sono più di 140.000, l’obiettivo è potenziare i servizi all’infanzia, aumentare l’accessibilità alle offerte culturali-educative; rinforzare la qualità formativa ed educativa di scuole e nidi trasformandoli da scuole “ghetto” a scuole innovatrici; riqualificare spazi urbani accelerandone la riappropriazione dei cittadini; formare operatori, attraverso il coinvolgimento di diversi attori del territorio. 

In Piemonte partner del progetto è il centro commensale Binaria, nato due anni nel quartiere Borgo San Paolo, che ha al suo interno una libreria, una bottega, una pizzeria e uno spazio bimbi. Grazie a “E se diventi farfalla” Binaria organizzerà 100 laboratori d’artista, 25 appuntamenti l’anno con illustratori e fumettisti, 18 laboratori nelle scuole primarie e altrettanti nelle scuole di infanzia, 20 laboratori rivolti ai genitori, due corsi di formazione rivolti a docenti e operatori, realizzazione di mostre, installazioni e un festival annuale. Binaria Bimbi amplierà la sua offerta portando le mattine e i pomeriggi di apertura settimanale da due a tre, creando nuovi momenti di incontro sia all’interno che all’esterno (scuole, nidi, parchi cittadini...), tanto in settimana quanto nei week-end.

Tra gli appuntamenti realizzati nell'ambito del progetto vi è lo 

spettacolo teatrale I bestiolini di Gek Tessaro che si terrà sabato 17 marzo alle ore 18 presso la scuola Mazzarello, in via Cumiana 2, a Torino. Il teatro disegnato di Gek Tessaro dà vita a storie di insetti e di altri piccoli abitanti del prato. La narrazione è allegra e giocosa, tenera talvolta, semplice tanto da essere adatta ad un pubblico anche di piccolissimi, ma ricca al contempo di spunti di riflessione su temi molto impegnativi. 


Binaria continua dunque ad aprire le porte ai bimbi e alle loro famiglie, per creare una sinergia positiva con i servizi del territorio, le scuole e la cittadinanza. Un centro commensale che crea occasioni di scambio e confronto capaci di attraversare diversità culturali, linguistiche e di provenienza geografica, favorendo percorsi inclusivi che superino la frammentazione dell’attuale sistema educativo.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore