/ Eventi

Eventi | 18 giugno 2018, 17:37

Villaggio Coldiretti, boom di presenze e grande solidarietà

In piazza le eccellenze enogastronomiche del Made in Italy

Villaggio Coldiretti, boom di presenze e grande solidarietà

Oltre settecentomila persone hanno visitato nei tre giorni del fine settimana il Villaggio Coldiretti a Torino, organizzato in collaborazione con Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, che ha portato tra Piazza Castello e i Giardini Reali Superiori, aperti al pubblico per l’occasione, trentamila metri quadrati di mercati, cibo di strada contadino, ed esposizioni dove è stato possibile acquistare direttamente dagli agricoltori le eccellenze del Made in Italy. I visitatori hanno gustato i piatti di altissima qualità con i menù preparati dagli agrichef di Campagna Amica con le ricette della tradizione degli agriturismi a prezzi popolari, per dare a tutti la possibilità di vivere un giorno da gourmet.

 Una tre giorni dai grandi numeri: oltre ventimila agricoltori dal Piemonte, dalla Liguria e dalla Val d’Aosta ma anche da altre regioni d’Italia, 200 stand tra mercati degli agricoltori, aree del gusto, street food, stalle, agriasili, fattorie didattiche, orti, antichi mestieri, pet therapy, laboratori, trattori, nuove tecnologie e workshop.

Dal risotto gorgonzola e nocciola Piemonte Igp ai taglieri di salumi e formaggi, dallo zabaione bio alla torta di nocciole, dalla carne alla frutta fresca fino al gelato al latte d’asina: tantissimi i piatti molto apprezzati dai visitatori che hanno invaso il Villaggio nel fine settimana fino al termine dell’orario di apertura.

“E’ stato veramente il trionfo del Made in Italy – confermano Fabrizio Galliati vicepresidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale -. Il successo del Villaggio è la testimonianza dell’enorme crescita della sensibilità degli italiani verso un nuovo modello di agricoltura e stili di vita sani, attenti a preservare anche l’ambiente. L’attenzione è stata data anche alla solidarietà con l’iniziativa “Spesa sospesa” di Coldiretti, Campagna Amica e Caritas che ha dato la possibilità ai visitatori di lasciare pagati frutta, verdura, formaggi, salumi e ogni tipo di genere alimentare della spesa a chi non può permettersela. Nella tre giorni sono state raccolte anche le firme per la campagna #stopcibofalso per chiedere alla Ue l’etichettatura d’origine su tutti i prodotti alimentari. Ringraziamo, quindi, tutti i soggetti che hanno contribuito a questo successo e i visitatori che hanno affollato il Villaggio nei tre giorni consentendo l’ottima riuscita dell’evento”. 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium