/ Viabilità e trasporti

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | 15 maggio 2019, 07:15

Piazza Carducci pedonale: sarà la prima riservata ai mezzi per la mobilità sostenibile

Il progetto preliminare prevede la sostituzione degli attuali parcheggi con isole per car sharing, biciclette, monopattini elettrici e scooter. Previste nuove piantumazioni e sedute

Piazza Carducci pedonale: sarà la prima riservata ai mezzi per la mobilità sostenibile

Una piazza ecosostenibile che permetterà ai cittadini di scegliere il mezzo più idoneo agli spostamenti “dolci” e non inquinanti. Così piazza Carducci si prepara al suo completo restyling, grazie al finanziamento di 75 mila euro derivanti dal piano Pon Metro 2014/20 per la Città di Torino, che vedrà la luce a partire dal 1° novembre prossimo.

Il progetto preliminare è stato presentato ieri in Circoscrizione 8, dopo diversi confronti partecipati con i cittadini all’interno della commissione di quartiere Nizza Millefonti, da ottobre e dicembre, e un successivo workshop con la Fondazione per l’Architettura.

Quella che ora è per il 70% occupata dai parcheggi per le auto private, diventerà una piazza in parte completamente pedonale, in parte riconvertita alla mobilità alternativa, sfruttando l’aggancio con la metropolitana in uno snodo cruciale per il traffico cittadino.

Le due attuali isole con i posti auto – una di fronte a Ovs, l’altra sul lato opposto – saranno suddivise tra car sharing (Enjoy e Blue Torino), monopattini elettrici, colonnine per la ricarica di mezzi privati (in accordo con Iren ed Eni) e biciclette free floating. I motocicli e le biciclette private troveranno invece posto nell’area dell’ex capolinea del bus 47. “Sarà una piazza al servizio dell’intera città, con mezzi e adatti a ogni spostamento”, ha spiegato il vicepresidente della Otto Massimiliano Miano.

I parcheggi attualmente presenti vicino alle uscite delle metro (lato Bnl e, dalla parte opposta, punto vendita Tim), verranno eliminati per lasciare lo spazio a un semicerchio completamente pedonale, con nuove piantumazioni e sedute. In mezzo passerà la pista ciclabile di via Nizza in costruzione, rialzata e delimitata da un cordolo in gomma.

Qui saranno anche posti degli arredi mobili, facilmente spostabili in occasione di eventi o manifestazioni (come il mercatino tematico mensile più volte discusso in Circoscrizione 8, in affiancamento a quello ipotizzato sotto le arcate dell’ex Moi).

"Per i residenti della piazza - ha aggiunto Miano - abbiamo pensato a delle tariffe agevolate con Gtt nel parcheggio interrato Nizza". Previsti, infine, due posti auto per disabili e altri due riservati allo carico e scarico delle merci per gli esercizi commerciali.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium