/ Eventi

Eventi | 15 novembre 2019, 20:04

Vanchiglia, castagnata “anti-spaccio” in Via Balbo

L'iniziativa, organizzata dalla Circoscrizione 7 in collaborazione con diverse realtà del territorio, ha visto la partecipazione di numerosi bambini e del prefetto Palomba: “Siamo vicini alla comunità”

Vanchiglia, castagnata “anti-spaccio” in Via Balbo

Riappropriarsi del territorio e dire no allo spaccio: la castagnata di oggi pomeriggio nell'area pedonale di Via Balbo ha avuto molti significati, tra cui quello di mettere insieme diverse realtà del territorio di Vanchiglia per contrastare un fenomeno sempre più preoccupante.

L'iniziativa ha visto la partecipazione di numerosissimi bambini della vicina scuola elementare Fontana e del prefetto Claudio Palomba: “Faremo sentire – ha dichiarato – la nostra vicinanza alla comunità di Vanchiglia affrontando le problematiche con più controlli e intensificando le relazioni con le realtà del territorio, come previsto dall'accordo per la sicurezza integrata. Riceveremo inoltre finanziamenti specifici per la videosorveglianza e questa sarà una delle zona soggette a valutazione”.

Soddisfatto il presidente della Circoscrizione 7 Luca Deri, principale promotore dell'iniziativa: “Siamo molto orgogliosi – ha commentato - perché siamo riusciti a mettere insieme più attori e il quartiere ha risposto alla grande: per questo voglio ringraziare la scuola Fontana e il comitato dei genitori, la parrocchia Santa Giulia, l'associazione commercianti Vanchiglia Smart, la protezione civile e le forze dell'ordine. Dal prossimo anno verranno organizzate ulteriori iniziative, tra cui alcune dedicate allo sport con la supervisione del coordinatore Ferdinando D'Apice”.

I pensieri di Palomba e Deri sono stati condivisi anche dal consigliere comunale e regionale dei Moderati Silvio Magliano e dal parroco della chiesa di Santa Giulia don Gianluca Attanasio:  “È molto bello – ha sottolineato il primo – che un luogo di spaccio ormai fuori controllo venga restituito alla cittadinanza guardando alla legalità e pensando al futuro: vorremmo Via Balbo sempre così”.

“L'obiettivo comune – ha aggiunto il secondo – è quello di far tornare questa zona come cinque anni fa: con la movida sono arrivati anche gli spacciatori sconvolgendo un quartiere intero; con le denunce dei cittadini e della scuola abbiamo la possibilità di fare qualcosa riprendendo possesso degli spazi comuni”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium