/ Cronaca

Cronaca | 16 novembre 2019, 11:52

Spaccio a San Salvario: due arresti e una denuncia dei carabinieri

I militari avvertono: "L'incrocio tra via Saluzzo e via Bertolleth resta una zona grigia. Molti tossicodipendenti pagano con merce rubata"

Spaccio a San Salvario: due arresti e una denuncia dei carabinieri

Due arresti e una denuncia. È il risultato di un'operazione antispaccio condotta dai carabinieri nel quartiere San Salvario e, in particolare, all'incrocio tra via Saluzzo e via Bertolleth.

In manette sono finiti un cittadino marocchino di 32 anni, che dentro allo zaino aveva oltre 1 chilo di marijuana e 400 grammi di hashish (in tutto 700 dosi) per un valore al dettaglio di circa 15 mila euro. L'uomo aveva con se 1000 euro in tagli da venti. Il secondo arrestato è un cittadino egiziano di 44 anni, sorpreso mentre cedeva 20 grammi di hashish.

I carabinieri hanno, inoltre, denunciato per ricettazione un ragazzo di 17 anni trovato in possesso di uno smartphone risultato rubato."Molte volte fermiamo i pusher con merce rubata, telefoni, capi di abbigliamento e profumi", spiega il comandante del nucleo operativo della compagnia San Carlo, Nicoló Lusito.

"I tossicodipendenti, se hanno bisogno di denaro per acquistare le dosi, compiono furti nei negozi e rapine. Purtroppo si tratta di un fenomeno costante che rappresenta un pericolo per i cittadini".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium