/ Cronaca
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Cronaca | 28 maggio 2020, 21:16

Movida, pedonalizzazioni dalla prossima settimana: "Mettiamo d'accordo locali e residenti"

Nel weekend vietata la vendita di alcolici d'asporto dopo le 19, obbligo di consumazione di bevande nei locali, che chiuderanno alle 21. Domani, tra le 19 e le 21, flash mob per una movida sostenibile in piazza Vittorio, San Salvario e Santa Giulia

Movida, pedonalizzazioni dalla prossima settimana: "Mettiamo d'accordo locali e residenti"

La movida dell'ultimo weekend di maggio seguirà le stesse regole della settimana scorsa, quantomeno per la viabilità. Oltre all'obbligo di mascherine anche all'aperto fino al 2 giugno compreso, come stabilito dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, la Città di Torino non attuerà ancora le pedonalizzazioni proposte negli ultimi tavoli coordinati dalla prefettura.

A dirlo è la Circoscrizione 8, presente all'incontro odierno con l'assessore al commercio Alberto Sacco. "Non siamo ancora pronti - ammette il vicepresidente Massimiliano Miano, che sta gestendo con il presidente Davide Ricca l'intera pianificazione delle nuove aree pedonali a San Salvario -. Stavamo preparando un progetto tenendo come linee guida le pedonalizzazioni temporanee orarie nei fine settimana, ma ci siamo accorti che si sarebbero creati notevoli problemi con la gestione dei parcheggi e l'eventuale rimozione delle auto, a livello di sovrintendenza cittadina. Abbiamo quindi proposto di procedere con delle pedonalizzazioni 24 ore su 24 di alcune zone specifiche, da giugno a settembre. E' un tema delicato, perché da un lato si deve cercare di accontentare gli esercenti, ma dall'altro non possiamo rischiare di scontentare i residenti".

La nuova proposta sul tavolo dell'assessorato, ora, tiene conto dell'imminente avvio delle progettualità legate al Collegato Ambientale sullo sviluppo della mobilità dolce a San Salvario. "Abbiamo cercato di soddisfare il maggior numero possibile di utenze", spiega Miano. Le zone interessate sarebbero quindi via Berthollet, da via Saluzzo a via Madama Cristina, via Sant'Anselmo, da via Silvio Pellico a via Belfiore, e via Baretti, da via Principe Tommaso a via Belfiore. A queste si aggiungono le aree mercatali di piazza Madama Cristina, piazza Nizza e, spostandosi a Nizza Millefonti, corso Spezia. 

Infine, la Circoscrizione 8 ha confermato "la volontà di ampliare l'offerta commerciale in altri luoghi del territorio", includendo il Lingotto con i portici di via Guala e i controviali di piazza Galimberti. Il responso arriverà lunedì 1° giugno nel corso del nuovo confronto con il Comune. Per la Circoscrizione 7 invece si ipotizza di pedonalizzare l'area vicino al ponte Rossini.

Per evitare gli assembramenti restano confermate le regole dello scorso weekend. In Quadrilatero, San Salvario, piazza Vittorio e intorno a piazza Santa Giulia sarà vietata la vendita di alcolici d'asporto dopo le 19, obbligo di consumazione delle bevande all'interno dei locali o nei dehors esterni, chiusura delle attività di divertimento notturne all'una. Nei quartieri della movida sono previsti inoltri presidi delle forze dell'ordine prolungati, per scongiurare gli affollamenti visto lo scorso venerdì e sabato in Lungo Po.

Per sensibilizzare la clientela su quest'ultimo tema negli scorsi giorni Confesercenti ha lanciato la campagna per un divertimento notturno responsabile, con lo slogan "stiamo riconquistando i nostri spazi, non torniamo indietro". Domani sera tra le 19 e le 21 sono previsti dei flash mob - in piazza Vittorio, San Salvario e Santa Giulia - per invitare i clienti ad una movida sostenibile.

La Circoscrizione 7, invece, ha proposto di pedonalizzare il Ponte Rossini ma solamente il venerdì e il sabato, con orario 19:30-1: “Nei prossimi giorni - ha spiegato il presidente Luca Deri – verranno fatte le verifiche tecniche, l'idea è quella di spostare i flussi della movida da sotto le case a un'area più aperta e meno impattante su cui poter posizionare tavolini e sedie dei dehors. Discorso diverso per quanto riguarda Vanchiglia, dove le aree pedonali sono già presenti e già sufficientemente complicate”.

Marco Berton, Manuela Marascio e Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium