/ Attualità

Attualità | 08 luglio 2020, 15:03

Cus Torino, il centro sportivo di via Panetti si “rifà il look”: a Mirafiori una struttura di ricerca all’avanguardia [VIDEO]

L’Università di Torino presenta l’ampliamento e riqualificazione di tutta la struttura: in via Panetti l’analisi delle prestazioni sportive degli atleti. Il costo dell’intervento? 1,5 milioni di euro

Cus Torino, il centro sportivo di via Panetti si “rifà il look”: a Mirafiori una struttura di ricerca all’avanguardia [VIDEO]

Buone notizie per il mondo sportivo e universitario di Torino: è stato presentato questa mattina il progetto di ampliamento e ristrutturazione del complesso Cus Torino di via Panetti. Il centro situato all’interno del Parco Colonnetti, già sede di molte attività del corso di Laurea di Scienze delle Attività Motorie e Sportive, ospiterà infatti una struttura di ricerca all’avanguardia dedicata all’analisi delle prestazioni sportive.

Il costo dei lavori, che partiranno entro quest’anno, è di 1,5 milioni di euro. La consegna della struttura è prevista entro il 2021, quando il quartiere di Mirafiori potrà accogliere un complesso sportivo aperto non solo agli studenti universitari, ma a tutta la cittadinanza. L’idea del rettore Stefano Geuna, è proprio quella di un’Università aperta il più possibile a Torino e ai suoi cittadini. Da qui l’esigenza di dare vita alla struttura all’avanguardia, che prevede l’implementazione su impianti indoor e outdoor di tecnologie per l’analisi delle prestazioni sportive: telecamere, sensori e postazioni di lavoro monitorate, che renderanno possibile la registrazione di informazioni utili per le valutazioni fisiologiche degli atleti, l’analisi tecnica e tattica della performance sportiva e la modellazione della prestazioni.  Un centro aperto a tutti, anche alle grandi società provenienti da fuori e a che a Torino troveranno tecnologie non disponibili altrove.

Per quanto riguarda la parte già esistente, via Panetti offre agli sportivi una pista di atletica leggera, tre campi da calcio a 5 in erba sintetica, un campo di calcio a 7/8, due campi da beach volley coperti, quattro campi da tennis e una palestra pavimentata per la pallacanestro e la pallavolo. L’intervento porterà alla realizzazione di un nuovo blocco di spazi costituito da cinque nuovi spogliatoi, una palestra e l’estensione della sala pesi già presente. Come se non bastasse, verrà effettuato il retopping del manto di usura della pista di atletica e di tennis, oltre alla sostituzione dell’erba sintetica nei campi da calcio.

 

 

Con questo progetto si intende portare avanti la riqualificazione di tutta la parte esterna e un intervento di ampliamento della parte indoor con la realizzazione di aree studio e servizi per gli studenti” spiega Sandro Petruzzi, direttore Edilizia e Logistica dell’Università di Torino. “Il progetto rappresenta un ulteriore investimento per le attività motorie e sportive, che sono al centro della vita dei giovani. Si rafforza la nostra volontà di potenziare la disponibilità di strutture adeguate e moderne” commenta Stefano Geuna, rettore dell’Università di Torino.

Soddisfatto, ovviamente, il presidente di Cus Torino, Riccardo D’Elicio: “Grazie al rettore, ha creato le condizioni per la riqualificazione dell’impianto più polivalente di tutto il centro, con oltre 130.000 passaggi annuali. Dopo 40 anni di vita, la struttura è molto datata e questo restyling permetterà di valorizzarlo ulteriormente”. “L’università è sempre più aperta, l’idea è che questa struttura come tutte quelle del Cus sono fruibili da tutti. L’idea di un’università attore della vita del territorio è al centro della mia personale idea di università” ribadisce il rettore Geuna. Parte fondante di quest’apertura di Unito alla città di Torino sarà il centro sportivo di via Panetti.

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium