/ Politica

Politica | 22 luglio 2020, 14:02

Salone del Libro, Montaruli (Fdi): "Fare edizione 2020 per far uscire Torino dalla desertificazione"

Così la parlamentare di Fratelli d'Italia: "Il covid rischia di essere una scusa per un’amministrazione aprioristicamente contraria ai grandi eventi"

Salone del Libro, Montaruli (Fdi): "Fare edizione 2020 per far uscire Torino dalla desertificazione"

“Il salone del libro si deve fare. Il covid rischia di essere una scusa per un’amministrazione aprioristicamente contraria ai grandi eventi e senza capacità propositiva. Sotto l’amministrazione Appendino abbiamo già assistito al fuggi fuggi; vedere un sindaco che rinuncia senza neppure provarci è avvilente”. Sono le parole della parlamentare di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli. “Fa bene Cirio a volersi battere, siamo in salute e meritiamo una città viva non timorosa della propria ombra. Il valore della realizzazione del salone del libro è molto superiore al problema incassi. Non possiamo guardare solo al riscontro economico, ma andare al cuore della città. Se salta il Salone salta la speranza di tornare a splendere dopo la perdita di tutti gli eventi che avevano un minimo richiamo verso l’esterno. Torino non può permetterselo.”

Oltre alla parlamentare di Fdi, a prendere posizione sono anche gli organizzatori del Salone del Libro: “Siamo assolutamente allineati con quanto dichiarato dal Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio durante la presentazione di Terra Madre - Salone del Gusto 2020. Siamo più che pronti ed entusiasti di avviare iniziative per la promozione dei libri e della lettura nel solco e all’altezza della grande tradizione del Salone. Torino ed il Piemonte devono ripartire ed è necessario farlo anche dai grandi eventi”. 

“Come dimostrato dal successo di SalTo EXTRA e SalTo Notte, la propensione organizzativa dell’Associazione Torino la Città del Libro in accordo con la Salone Libro srl e con la Direzione Editoriale è sempre quella di realizzare eventi che rafforzino la filiera e valorizzino il nostro territorio. Abbiamo però la necessità che vengano siglati i contratti e risolti i problemi relativi ai mancati pagamenti che bloccano in questo momento la squadra organizzativa dell’intero Salone. Questa sarà la nostra posizione al tavolo di confronto proposto dalla Regione Piemonte nella giornata di domani” ha poi concluso Silvio Viale.

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium