/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 27 luglio 2020, 11:23

Istituto "Bosso-Monti" verso il trasferimento completo in via Meucci: "Ma ci vorrà tempo"

Oggi in Sala Rossa il protocollo che definisce i rapporti tra Città Metropolitana e Comune in materia di edilizia scolastica, che definisce l'accentramento negli spazi della Circoscrizione 1

Istituto "Bosso-Monti" verso il trasferimento completo in via Meucci: "Ma ci vorrà tempo"

Un piccolo passo avanti per il trasferimento completo dell’istituto superiore “Bosso-Monti” all’interno degli spazi della Circoscrizione 1 di via Meucci a Torino, riunendo così dopo anni tutte le classi sotto lo stesso tetto. Oggi la Sala Rossa approverà il protocollo d’intesa tra la Città Metropolitana e il Comune per la definizione dei rapporti patrimoniali tra i due enti in materia di edilizia scolastica.

Questo atto – ha spiegato stamattina in commissione l’assessore comunale all’Urbanistica Antonino Iaria – fa un elenco preciso di immobili comunali, usati dalla Città Metropolitana per ospitare le scuole superiori”. Un documento, come hanno spiegato gli uffici, che “mette ordine in uno stato di fatto che esiste da moltissimi anni”.

E la delibera sembra mettere un punto definitivo – seppure i tempi si annunciano molto lunghi - alla questione dell’accentramento in un unico complesso del Bosso-Monti in via Meucci. Attualmente in questa sede si trovano la maggior parte delle classi, mentre un’altra è nella succursale di via Moretta. A queste si aggiungono otto sezioni spostate in via temporanea al Russel Moro di via Salerno, dopo aver abbandonato gli spazi fatiscenti di via Perrone. In questi anni non sono mancate le proteste degli studenti, che denunciavano l’inadeguatezza di quest’ultimo stabile ad ospitarli, così come quelle della dirigenza scolastica.

Il protocollo che oggi verrà approvato in Sala Rossa stabilisce che tutte le attività del Bosso-Monti vengano riunite in via Meucci, con la ricollocazione degli uffici della Circoscrizione 1 all’Albert Stainer. I tempi di questa riunione e conseguente trasferimento non si annunciano brevi, nonostante la Città Metropolitana a luglio 2019 avesse annunciato l’accentramento di tutte le attività per l’anno scolastico 2020/21.

I locali di via Perrone necessitano – ha spiegato il Presidente della 1 Massimo Guerrini - di una ristrutturazione importante e al momento non sono agibili: la riqualificazione porterà via molto tempo”.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium