/ Cronaca

Cronaca | 16 settembre 2020, 10:10

I gemelli della droga finiscono in manette a Rivalta, mentre a Bosconero un'auto conduce a una serra casalinga di marijuana [VIDEO]

I due blitz sono scattati dopo normali controlli stradali in cui gli occupanti delle vetture hanno mostrato segni di nervosismo

I gemelli della droga finiscono in manette a Rivalta, mentre a Bosconero un'auto conduce a una serra casalinga di marijuana [VIDEO]

Un controllo alla circolazione stradale ha permesso ai carabinieri di scoprire una serra per la coltivazione della marijuana e di arrestare un giovane che in casa aveva un'ingente dose di stupefacente. In particolare, i carabinieri della Stazione di Leini hanno fermato a Bosconero una macchina con quattro persone a bordo.

All'interno dell'abitacolo aleggiava un profumo di marijuana e pertanto i militari dell’Arma hanno perquisito sia la macchina sia gli occupanti. Il conducente e proprietario della vettura, un italiano di 26 anni, di Bosconero, è stato arrestato perché nel bagagliaio i carabinieri hanno trovato 600 grammi di marijuana in sacchetti di plastica e sottovuoto. I militari hanno anche trovato diversi spinelli nelle tasche di due passeggeri, due 20enni di Bosconero, che sono stati segnalati alla Prefettura di Torino come consumatori di cannabis. Il quarto passeggero sembrava quello più tranquillo, ma a casa sua i carabinieri hanno trovato una serra per la coltivazione della marijuana in cantina. Una produzione casalinga di cannabis avviata con la complicità del padre.



Sono state quindi sequestrate lampade che riproducevano la luce necessaria alla crescita delle piante, un impianto di aerazione, necessario all’abbattimento della temperatura interna, diversi flaconi di fertilizzante e concime, necessari al nutrimento del terreno e delle radici delle piante. Nella serra sono state inoltre trovate e poste sotto sequestro anche una decina di piante di marijuana alte un metro e mezzo. Padre e figlio, di 45 e 19 anni, sono stati denunciati  per  produzione e possesso di droga

A Rivalta, i carabinieri della Stazione di Orbassano hanno invece arrestato due fratelli gemelli, di 19 anni, abitanti a Beinasco, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Fermati in macchina durante un posto di controllo, i due fratelli sono apparsi nervosi e poco collaborativi con i carabinieri. In auto nascondevano circa 40 grammi di droga, tra hashish e marijuana, e a casa i carabinieri hanno trovato altri 120 grammi delle stesse sostanze. I due fratelli sono stati arrestai e collocati ai domiciliari.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium