/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 17 ottobre 2020, 11:52

Quindici rose in arrivo al Mausoleo della Bela Rosin, una per ogni compianta scrittrice italiana

Un'iniziativa delle Biblioteche civiche torinesi per festeggiare i 15 anni dalla riapertura dell'edificio dedicato a Rosa Vercellana. La più votata è Alda Merini

Quindici rose in arrivo al Mausoleo della Bela Rosin, una per ogni compianta scrittrice italiana

Per celebrare i 15 anni dalla riapertura del Mausoleo della Bela Rosin, datata 25 settembre 2005, le Biblioteche civiche torinesi dedicheranno a quindici scrittrici italiane non viventi altrettante nuove piante di rose. I fiori rianimeranno i roseti piccolo pantheon di Mirafiori Sud, amatissimo giardino di lettura, punto prestito e spazio espositivo gestito dallo stesso sistema BCT. 

Lanciato un appello ai lettori e frequentatori fedeli, nelle scorse settimane sono state già 700 le preferenze pervenute. La più votata in assoluto, Alda Merini; a seguire, Elsa Morante, Natalia Ginzburg, Oriana Fallaci, Grazia Deledda, Sibilla Aleramo, Amalia Guglielminetti, Maria Bellonci, Anna Maria Ortese, Ada Negri, Antonia Pozzi, Laura Mancinelli, Goliarda Sapienza, Matilde Serao e Lalla Romano.

Le autrici scelte faranno anche da filo conduttore per attività e letture ad alta voce in via di programmazione.

L'appuntamento per la piantumazione delle rose è invece fissato al 14 febbraio 2021, giorno di San Valentino. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium