/ Cronaca

Cronaca | 21 ottobre 2020, 15:03

Scuola, gli studenti del "Carlo Levi" si ribellano alla didattica a distanza: striscioni e fumogeni di protesta davanti all'istituto

La richiesta sono le dimissioni della ministra Azzolina. Ma sul piatto ci sono una serie di problemi: dalla gestione dei tamponi a quella dei distanziamenti, dal sovraffollamento dei bus all'aerazione delle aule

Foto tratte dal profilo Facebook di Fronte della Gioventù Comunista - Torino

Foto tratte dal profilo Facebook di Fronte della Gioventù Comunista - Torino

Dalle 8 di questa mattina gli studenti del "Carlo Levi" sono in mobilitazione per protestare contro la didattica a distanza e per chiedere le dimissioni del ministro Azzolina.

Centinaia di loro hanno fatto picchetto per manifestare contro la gestione attuale della scuola: dai bus sovraffollati alle classi con troppi alunni, dai problemi di areazione delle aule alle temperature troppo basse a scuola, fino alla decisione del ritorno delle lezioni da casa, a partire dal prossimo lunedì (dalla seconda superiore in avanti). Per non parlare della "pessima" gestione dei tamponi e del contenimento dei contagi da Covid. Il colpevole? Per gli studenti è soltanto uno: la ministra, a cui è stato dedicato uno striscione.

"Sosteniamo la protesta degli studenti del Carlo Levi contro la gestione attuale della scuola", scrive sulla propria pagina Facebook il Fronte della Gioventù Comunista - Torino. "Ci sono classi in cui nonostante i positivi al Covid si è continuato ad andare a scuola senza che si effettuassero tamponi a tappeto". "Non 'va tutto bene' come affermato dal Ministero dell'Istruzione - concludono gli studenti -, serve un immediato ampliamento delle aule, un potenziamento del trasporto pubblico e nuove assunzioni. La Dad non è la soluzione perché si è già rivelata un disastro".

Poi, l'annuncio del Fronte della Gioventù Comunista: "Venerdì saremo in piazza davanti al Liceo Einstein per rovinare la passerella del Ministro Azzolina che, in teleconferenza, racconterà la favola della riapertura perfetta".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium