/ Cronaca

Cronaca | 27 novembre 2020, 14:52

Sfregiò la compagna, la Procura di Torino chiede 12 anni di carcere

Mohamed Safi nel 2019 ferì gravemente con una bottiglia rotta la fidanzata nel quartiere Barriera di Milano

Sfregiò la compagna, la Procura di Torino chiede 12 anni di carcere

Dodici anni di carcere è la richiesta che la procura di Torino ha formulato nei confronti di Mohamed Safi, il 37enne che nel 2019 sfregiò con una bottiglia rotta la fidanzata di 43 anni.

L'uomo è processato per tentato omicidio. L'aggressione si verificò nel quartiere Barriera di Milano. Safi, che nel 2007 aveva ucciso la sua compagna dell'epoca a Bergamo, era detenuto con permesso di lavoro esterno.

La 43enne, secondo quanto è stato ricostruito, gli aveva detto che intendeva troncare la relazione.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium