/ Sanità

Sanità | 10 gennaio 2021, 14:52

Vaccine Day, all'Asl To5 è toccato ai volontari del Soccorso

A Chieri i primi 108 soccorritori della Croce Rossa. Ieri tra i vaccinati contro il Covid anche il sindaco (e medico) di Nichelino Giampiero Tolardo

vaccinazioni anti Covid

continua la campagna vaccinale nell'Asl To5

Sono 108 i primi Volontari del soccorso vaccinati contro il Covid a Chieri nella mattina di oggi, domenica 10 gennaio, nella sede del Distretto dell’Asl To5.

 “Per noi è un onore essere in prima linea e dare una mano e supportare il sistema sanitario in questa pandemia per tutte le necessità di assistenza – ha dichiarato il Presidente della Croce Rossa, Gianpiero Del Tito - Per questo è naturale che, essendo in prima linea, siamo contenti di contribuire alla prima fase della vaccinazione al fine di raggiungere al più presto l’immunità diffusa che ci consentirà di uscire da questa complessa situazione. Con responsabilità siamo qui a svolgere il nostro ruolo che è quello che ogni giorno mettiamo a disposizione delle istituzioni e dei cittadini".

"Un grazie al personale sanitario al nostro fianco quotidianamente impegnato senza remore e di cuore nell’attività. Siamo pronti – conclude Del Tito - e siamo disponibili a eventuali forme di collaborazione che il prossimo futuro comporterà”.

Il mio grazie a tutti i volontari del soccorso per la loro preziosa opera a servizio della comunità – ha detto il Direttore generale Massimo Uberti - La collaborazione, da sempre attiva, è diventata di fondamentale importanza durante il periodo buio della pandemia. L’augurio è quello di riprendere al più presto le nostre normali attività nella certezza di poter contare sempre sulla disponibilità della straordinaria opera del volontariato”.

Da domani, lunedì 11 gennaio, saranno oltre 100 al giorno i volontari che verranno vaccinati nelle sedi dell’Asl di Chieri e Carmagnola. Ieri, intanto, è stato vaccinato anche il sindaco (e medico) di Nichelino Giampiero Tolardo: "Difficile descrivere le emozioni di questo momento: dovere, senso di responsabilità ma anche immensa gratitudine verso tutti gli operatori sanitari e ricercatori che si sono spesi fino a oggi, per la campagna vaccinale", ha scritto sulla sua pagina Facebook.

"Come medico penso che questo sia il primo importante passo per guardare con fiducia al futuro. Un pensiero a tutti coloro che questa lotta l'hanno pagata con la vita", ha concluso Tolardo. "Il vaccino rappresenta oggi una speranza, nonché l'unica arma per vincere questo terribile nemico invisibile".

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium