/ Politica

Politica | 29 gennaio 2021, 19:09

Moncalieri, sul caso Montagna Forza Italia sceglie la prudenza: "Siamo garantisti, nessuna richiesta di dimissioni"

Zangrillo: "Il sindaco va combattuto per quello che non ha fatto per la città, non sul piano giudiziario". Pier Bellagamba aderisce al partito di Berlusconi, che rientra così in Consiglio comunale

Moncalieri, sul caso Montagna Forza Italia sceglie la prudenza: "Siamo garantisti, nessuna richiesta di dimissioni"

Chi si aspettava che Forza Italia facesse fuoco a fiamme, dopo la notizia che il sindaco di Moncalieri Paolo Montagna sarà processato per la vicenda di accesso abusivo ai sistemi informatici del 2018 (a seguito dellla revoca della messa alla prova, che aveva concordato con il tribunale, per estinguere il reato) sarà rimasto deluso, ma il partito di Silvio Berlusconi ha scelto la linea soft.

"Noi non chiediamo le dimissioni di nessuno, siamo garantisti, lo siamo sempre stati e non cambiamo idea, solo perché di mezzo c'è un avversario politico", ha dichiarato il commissario regionale Paolo Zangrillo. "Montagna va combattuto sul piano politico, per quello che ha fatto, anzi non ha fatto, in questi anni, non sul piano giudiziario". Un concetto ribadito anche da Pier Bellagamba, il candidato del centrodestra sconfitto alle elezioni di quattro mesi fa. "Sarebbe troppo facile attaccare una persona su cose che non si conoscono, lasciamo che la giustizia segua il suo corso. Quello che sarà poi lo vedremo".

Intanto, da oggi a Moncalieri Forza Italia torna a essere presente in Consiglio comunale. "Il pezzo mancante del puzzle", come lo ha definito Bellagamba, è stato di aderire al partito di Berlusconi, dopo essere inzialmente entrato in Consiglio come rappresentante della lista civica che portava il suo nome. "In questi mesi Forza Italia è stato il partito che mi ha dedicato più tempo - ha spiegato Bellagamba - Credo che in questo contesto potrò lavorare al meglio per la città e i suoi bisogni". Parole che gli hanno fatto meritare gli applausi anche di Roberto Rosso e Claudia Porchietto, presenti in sala.

Definiti gli obiettivi per i prossimi mesi: creare una segreteria cittadina e aprire una sede a Moncalieri di Forza Italia, oltre ad avere una maggiore interlocuzione con il sindaco "per essere coinvolti nelle grandi questioni che riguardano la città, un impegno che Montagna ci ha garantito per il futuro", ha aggiunto Bellagamba. "Le elezioni non sono andate come volevamo, inutile nasconderlo", ha concluso Zangrillo. "Anche perché le forze del centrodestra non hanno saputo sostenere nel modo giusto il loro candidato. Ora si volta pagina".

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium