/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 03 febbraio 2021, 15:10

Borgo Vittoria, il Comune rivoluziona la viabilità: stop al traffico, zone 30 nel quartiere

Lapietra: "Al di là dei grandi corsi, vorremmo far diventare tutta la città zona 30". Il progetto, che prevede anche una pedonalizzazione e piazzole davanti alla scuola Allievo, mira a moderare il traffico

Rendering della nuova viabilità in Borgo Vittoria

Viabilità rivoluzionata in Borgo Vittoria

Zone 30, pedonalizzazioni e meno spazio alla strada vicino alle scuole. E’ una vera rivoluzione della viabilità quella che il Comune di Torino intende portare avanti nel quartiere Borgo Vittoria.

A essere interessato dal progetto, il “quadrato” compreso tra via Chiesa della Salute, via Boccardo, via Bibiana e via Saorgio: quello del tessuto edilizio più fitto rispetto agli isolati limitrofi. L’idea è quella di utilizzare i fondi del programma Pon Metro della Città Metropolitana per realizzare un intervento che introduca una “zona 30” all’interno dell’area.

L’obiettivo? Promuovere una mobilità lenta e sostenibile. I lavori inizieranno già a fine marzo e verranno completati in nove mesi: nel 2022, Borgo Vittoria avrà quindi una nuova viabilità. La zona 30 sarà segnalata da sette porte previste nelle inserzioni tra via Cardinal Massaia-Vibo, Saorgio-Roccavione, Saorgio-Bibiana, Saorgio-Tallone, Saorgio-Chiesa della Salute, Bibiana-Boccardo-Villar e Visconti-Stradella.

La trasformazione di parte di Borgo Vittoria in “zona 30”, peraltro, fa parte di un disegno più ampio fortemente voluto dall’assessore alla Viabilità Maria Lapietra: “Vorremmo tutte aree zone 30 al di fuori dei corsi ad alta scorribilità, dove il limite è di 50 km/h: è uno dei punto del Pums. I cittadini devono potersi riappropriare dei loro spazi”.

A completare il progetto, del costo complessivo di 612.850 euro, la pedonalizzazione di via Vibò già sperimentata quest’estate e la realizzazione di piazzole con fioriere e sedute nei pressi della Scuola Allievo, per far si che ci siano meno auto in un luogo frequentato da bimbi e ragazzi.

Per il quartiere Borgo Vittoria in arrivo quindi nuovi cantieri. Una situazione che preoccupa (e non poco) la consigliera e residente Barbara Azzarà: “Sta diventando pesante per tutta la borgata la presenza di questi cantieri che aprono-chiudono, riducono i parcheggi e modificano gli accessi”. Una posizione condivisa anche da Lapietra: “Sappiamo che Borgo Vittoria è un’area penalizzata da cantieri importanti per la città. Questo progetto si inserisce nell’ottica di ricominciare in maniera propositiva”.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium